Crutchlow Yamaha 2021
MotoGP News: ultime notizie sul Motomondiale

Yamaha ringrazia Crutchlow. Marquez, rientro a Portimao possibile

L’inglese ha lavorato al meglio per sviluppare la moto del team factory durante i test e ha dato grandi consigli di guida a Vinales prima della gara in Qatar, che hanno permesso allo spagnolo di trionfare nel GP inaugurale. Il centauro della Honda è quasi pronto per il Portogallo e sarà in Qatar solo per la seconda dose di vaccino

La MotoGP è pronta a tornare in pista anche nel weekend di Pasqua. Domenica, infatti, i più forti motociclisti del mondo affronteranno la seconda prova del campionato sempre sul circuito di Losail. E’ quasi tutto pronto, dunque, per GP di Doha, dato che i gran premi devono per regolamento avere due nomenclature diverse. Nella prima prova abbiamo visto una Ducati piuttosto in forma, specialmente in qualifica, mentre in gara ha faticato leggermente di più, non riuscendo a concretizzare quanto di buono fatto vedere nel sabato. Chi, invece, ha sorpreso tutti è Yamaha Factory. Non tanto con Fabio Quartararo, partito alla grande e poi arretrato in quinta posizione. Quanto con Maverick Vinales, che ha sfruttato al meglio la propria moto e, soprattutto, i consigli di un collaudatore di eccezione: Cal Crutchlow.

Per chi non lo sapesse, infatti, dopo l’addio alla Honda nella passata stagione, Crutchlow rischiava di rimanere appiedato in questo Motomondiale. Cosa che in parte si è realizzata, ma il grande talento dell’inglese non poteva essere di certo accantonato del tutto. Così Yamaha ha deciso di metterlo sotto contratto da collaudatore e i risultati si sono visti in Qatar. Il centauro britannico ha sviluppato al meglio il bolide a due ruote del team nipponico e ha dato consigli preziosi ai due piloti per affrontare la prima gara di Losail. Specie a Vinales, che ha voluto ringraziare pubblicamente Crutchlow per il lavoro svolto sinora:

“Sono rimasto piuttosto sorpreso perché nell’ultimo giorno dei test ho provato la sua Yamaha e si è adattata perfettamente a me. Quindi mi ha aiutato a rimanere concentrato sulle corse e non sul provare cose nuove. Questa è una mentalità totalmente diversa rispetto allo scorso anno, quando a volte dovevamo provare molte cose. Non vedo l’ora di fare un altro test con Cal e lavorare con lui per cercare di migliorare. Sicuramente nei prossimi giorni Cal farà un altro test e lavoreremo soprattutto sull’erogazione della potenza della moto”.

La speranza di Vinales, dunque, è quella di ripetersi a Losail domenica con la sua Yamaha. In Qatar ci sarà anche Marc Marquez, ma solo per la somministrazione della seconda dose di vaccino anti-Covid. Lo spagnolo della Honda, infatti, non gareggerà nel GP di Doha, ma probabilmente sarà l’ultima corsa senza l’otto volte campione del mondo in pista. Il centauro iberico dovrebbe rientrare a Portimao per il GP di Portogallo, sempre che l’esito del confronto con l’equipe di medici del 12 aprile sia positivo. A quel punto Marquez tornerà in sella alla sua HRC, mentre per il bis di Losail ci sarà ancora Stefan Bradl.

Yamaha ringrazia Crutchlow. Marquez, rientro a Portimao possibile
To Top