Toto Wolff
F1 News: ultime notizie sulla Formula 1

Wolff: “Hamilton è stato migliore di Verstappen, ma non ha vinto”

Toto Wolff, team principal della Mercedes, ha parlato della possibilità di ritiro da parte di Hamilton: “Lui è la parte più importante del nostro sport”

Non accenna a spegnersi la polemica inerente al finale della scorsa stagione di Formula 1, che ha visto Max Verstappen avere la meglio su Lewis Hamilton. La scelta della direzione di gara, dopo l’incidente di Nicholas Latifi avvenuto durante il Gran Premio di Abu Dhabi, ha fatto infuriare il pilota britannico della Mercedes ed il suo team. Inutili i tentativi di ricorso da parte di quest’ultimo, il successo di Verstappen, infatti, è stato confermato. Il pilota britannico, all’età di 37 anni e ancora scosso dalla sconfitta nel duello decisivo con il rivale della Red Bull, starebbe pensando addirittura al ritiro. Toto Wolff, team principal della Mercedes, ha cercato di fare chiarezza sul futuro di Hamilton. Ecco le sue dichiarazioni, rilasciate ai microfoni ufficiali di Krone:

“Spero davvero che lo vedremo di nuovo, lui è la parte più importante del nostro sport. Sarebbe un atto d’accusa per tutta la Formula 1 se il miglior pilota decidesse di abbandonare a causa di decisioni scandalose. Quello che è successo a Lewis è stato semplicemente sbagliato. Quel giorno era imbattibile, fino a quando i commissari non hanno fatto saltare tutto e hanno deciso di compiere tre infrazioni al regolamento. È difficile da comprendere, è qualcosa che resterà per sempre con noi, anche se Max Verstappen è stato un degno campione del mondo nel corso della stagione. Ma quel giorno, uno è stato migliore dell’altro, e non ha vinto”.

Chi non sembra essere esattamente d’accordo con Wolff è Jacques Villeneuve. Il pilota canadese, campione del mondo nel 1997, si è espresso così in merito al finale di Abu Dhabi:

“Lewis ora deve tornare in modo aggressivo e cercare di vincere il suo ottavo Mondiale. I fatti di Abu Dhabi hanno avuto un eco incredibile sui giornali, sono stati controversi, ma è sempre così quando si arriva all’ultima gara. Credo che si tratti di una decisione che ha fatto il bene dello sport, proprio perché Hamilton può tornare più aggressivo che mai. Non so, però, se tornerà in Formula 1. A dire il vero non lo può sapere nessuno, così come nessuno credeva che Nico Rosberg si ritirasse. È complicato sapere cosa stia succedendo nella testa di un pilota dopo una stagione molto lunga, in cui credi che le cose vadano in un certo modo ma poi la vittoria ti viene portata via all’improvviso. Posso immaginare che la reazione sia abbastanza negativa, ma devi solo ripartire“.

Wolff: “Hamilton è stato migliore di Verstappen, ma non ha vinto”
To Top