Vinales licenziato da Yamaha
MotoGP News: ultime notizie sul Motomondiale

Vinales licenziato con effetto immediato. Morbidelli può salire subito in Yamaha

L’allontanamento dello spagnolo dalla scuderia giapponese apre nuovi scenari di mercato piloti, con l’italo-brasiliano pronto al salto di team. Occhio anche al possibile arrivo di Dovizioso in Petronas nelle ultime gare del Motomondiale al fianco di Valentino Rossi

Il Motomondiale è in pausa, in attesa di tornare a correre dopo la doppietta in Austria. Sul Red Bull Ring si sono rivisti volti noti della MotoGP, come Daniel Pedrosa e Cal Crutchlow. Il primo correrà nuovamente, con un’altra Wild Card, insieme a KTM nel GP di Misano. Il secondo, invece, continuerà la sua piccola avventura in Yamaha. Questo finché non rientrerà l’infortunato Franco Morbidelli, atteso per il Gran Premio di Aragon se il decorso procederà come previsto. Ma la rivoluzione nel team di Itawa continua imperterrita. Qualche giorno fa, infatti, avevamo accennato alla decisione di escludere Maverick Vinales dalla gara di Silverstone, in programma il 29 agosto.

Ebbene, ci sono ulteriori sviluppi sulla vicenda. Per non continuare a creare strascichi e portare avanti una situazione ormai definitivamente compromessa, Yamaha ha deciso di licenziare Vinales con effetto immediato. Quindi, niente più rinvii di sorta, ma la chiusura di un rapporto divenuto difficile nelle ultime settimane. Una crisi di nervi da parte di entrambe le forze in gioco, che ha portato il centauro di Roses a compiere dei gesti inopportuni durante gli ultimi giri del GP di Stiria, i quali hanno spinto il motore della propria moto al limite della rottura.

Vinales aveva provato a limitare i danni dopo il fattaccio dello StyrianGP chiedendo pubblicamente scusa, ma non è bastato per salvare il posto in Yamaha. Ora la prospettiva per lo spagnolo è quella di esordire sull’Aprilia Racing a fine agosto come collaudatore, salvo ricevere dal team di Noale una Wild Card per continuare a correre anche nel Motomondiale in corso senza dover attendere il 2022. L’addio di Vinales alla squadra giapponese comporta un giro di piloti piuttosto importante. Dapprima, Crutchlow continuerà a correre in Yamaha Factory, con Dixon in Petronas. Al rientro di Morbidelli, invece, quest’ultimo verrà immediatamente promosso nella scuderia ufficiale.

In Petronas, invece, potrebbero non correre più né Dixon né Crutchlow, in quanto in questi giorni l’agente di Andrea Dovizioso avrebbe aumentato i contatti con Lin Jarvis per far sì che il forlivese possa affiancare Valentino Rossi in questo finale di stagione. Si tratterebbe, inoltre, di un provino in pista in prospettiva del 2022, dato che il nuovo team che nascerà al posto di Petronas, ossia WithU, potrebbe voler ingaggiare un pilota italiano. Di certo il Dovi sarebbe un ottimo investimento. Una prospettiva che piace molto ai fan della MotoGP, oltre che agli addetti ai lavori, ma bisogna aspettare l’annuncio ufficiale, che potrebbe arrivare nella prossima settimana o nel post Silverstone.

Vinales licenziato con effetto immediato. Morbidelli può salire subito in Yamaha
To Top