Valencia
MotoGP News: ultime notizie sul Motomondiale

Valencia, niente pubblico per i due GP. Giovedì sentenza TAS per Iannone

I due GP spagnoli si disputeranno a porte chiuse a causa dell’emergenza Coronavirus. Attesa, invece, per giovedì la sentenza del TAS di Losanna sul caso doping del pilota vastese

La MotoGP si prepara a tornare in pista per altri due weekend consecutivi. La lotta per il titolo è più aperta che mai. Dopo la grande difficoltà attraversata da Quartararo, Mir e Vinales sul circuito di Le Mans, con Dovizioso quarto, a dividere i primi quattro della classifica sono pochi punti. Tappa fondamentale, ora diventa il doppio appuntamento ad Aragon. Si correranno, infatti, i due GP di Aragona e di Teruel. Nell’attesa di tornare in pista, però, il paddok guarda avanti per cercare di prendere le giuste misure a causa dell’avanzare del Coronavirus. Specialmente per quel che riguarda il doppio appuntamento che ci sarà sul circuito di Valencia tra qualche settimana. Lì si correranno i GP a novembre. Esattamente nei weekend dell’8 e del 15 del mese.

Il problema, come detto, riguarda l’emergenza sanitaria legata alla pandemia da Covid-19. Gli organizzatori del GP d’Europa e di quello di Valencia, che si correranno entrambi sul circuito Ricardo Tormo, hanno dovuto prendere una decisione drastica ma necessaria. Il pubblico non potrà assistere dal vivo alle due gare. Un passo indietro, dunque, rispetto all’attuale presente, dove si è rivisto qualche tifoso sugli spalti. Ma necessario per tutelare la salute pubblica e degli addetti ai lavori. Lo show deve proseguire, ma senza rischi. La decisione è arrivata dopo una riunione per rispondere alla richiesta di accogliere pubblico in minima parte. Queste le dichiarazioni del General Manager Gonzalo Gobert:

“Abbiamo fatto del nostro meglio per provare a portare qualche tifoso sulle tribune del Circuit Ricardo Tormo. Sarà certo una situazione strana, avere i migliori piloti del mondo in pista senza fan sugli spalti di Valencia. La salute pubblica però viene prima di tutto. Ora dobbiamo solo pensare a dare l’immagine migliore del circuito e della Comunità Valenciana ai milioni di spettatori che riusciranno a seguirci attraverso la TV”.

Pertanto sono già scattati i rimborsi per quei tifosi che si erano assicurati il biglietto per uno o entrambi gli eventi. La data di scadenza è il 15 novembre 2020. Se, invece, si preferisce tenere il tagliando di ingresso, questo sarà valido per l’edizione 2021 del GP di Valencia. In questo caso non bisognerà inoltrare alcuna richiesta. Un’altra decisione importante, invece, è attesa per giovedì, quando il TAS di Losanna darà un responso definitivo sulla vicenda legata ad Andrea Iannone. Il pilota di Vasto era stato squalificato per essere stato trovato positivo al Doping. Il tutto per aver mangiato una bistecca adulterata. Un incubo iniziato proprio a Valencia lo scorso anno. Aprilia e tutti i fan del centauro italiano si aspettano che venga dichiarato innocente. Questo il commento di Iannone:

Questa è una storia assurda, e sono sicuro verrà finalmente fatta chiarezza. So che tornerò, l’Aprilia mi ha sempre aspettato e la mia moto la vedo lì, pronta per me.

Valencia, niente pubblico per i due GP. Giovedì sentenza TAS per Iannone
To Top