Red Bull Test Sakhir 2021
F1 News: ultime notizie sulla Formula 1

Test Sakhir, impressiona la Red Bull. Bene Alpine, meno Aston Martin

La vettura austriaca ha ottenuto prestazioni eccellenti in tutte le sessioni, specialmente in confronto a Mercedes e Ferrari. Tra gli esordienti meglio i francesi degli inglesi. Ottima anche la tre giorni di Daniel Ricciardo su McLaren

La Formula 1 è tornata in pista ufficialmente per un primo assaggio di quella che sarà la stagione 2021. Il tutto nella tre giorni di test di Sakhir, nella quale le monoposto hanno potuto rivelare, almeno in parte, il proprio potenziale e le proprie debolezze. Prove che permetteranno ai team di lavorare ancora sulle macchine da qui all’inizio del mondiale, con la prima gara che si disputerà il 28 marzo proprio in Bahrain. Indicazioni ne abbiamo ricevute, anche se è ancora molto presto per dire chi sarà il pilota o la vettura favoriti per conquistare le rispettive graduatorie. Ma se il buongiorno si vede dal mattino, si può lecitamente pensare che Mercedes quest’anno dovrà sudare più del previsto grazie alla concorrenza di Red Bull.

La squadra austriaca, infatti, se si valutano i tempi di tutte le sessioni di test a Sakhir, ha dominato le prove, mettendo a segno prestazioni notevoli in tutti i campi. Sia per quanto riguarda il cronometro che i giri completati da entrambi i piloti. Affidabilità a potenza, dunque, sembrano dalla parte delle vetture motorizzate Honda. Specialmente quella di Max Verstappen, che ha chiuso in prima posizione anche il day-3 di prove. Bene anche il compagno di scuderia, Sergio Perez, nonostante il problema al cofano motore, esploso durante il secondo giorno di prove. Mercedes, dunque, è avvisata e, nonostante il grande potenziale della vettura di Brackley, il passo gara ancora non convince, così come i troppi problemi tecnici verificatisi in questa tre giorni.

Nel day-1, ad esempio, Bottas è potuto scendere in pista solo a pochi minuti dal termine della prima sessione per un problema al cambio. Hamilton anche ha accusato qualche difficoltà nella gestione della vettura, specialmente con il posteriore. Il finlandese è riuscito quantomeno a dare uno scossone alla classifica una volta trovato il giusto assetto, mentre l’inglese si è dovuto accontentare del quinto posto. Capitolo Ferrari: Leclerc e Sainz hanno avuto modo di comprendere che la macchina ha un motore nuovamente competitivo. Ma restano tanti i nodi da sciogliere riguardo il consumo delle gomme nel passo gara, preoccupante, e l’affidabilità dell’auto. Lecler ha dovuto parcheggiare a bordo pista la monoposto nel primo giorno di test a Sakhir. Sainz è stato bloccato qualche minuto da un problema idraulico nel day-3.

Tra le nuove arrivate impressiona Alpine, sempre a contatto con le posizioni di testa e con un ottimo passo gara messo a segno da Alonso e Ocon. Delude, invece, Aston Martin, alle prese con diverse difficoltà in questi test di Sakhir, specie sull’affidabilità. Ottima la McLaren, con Ricciardo e Norris sempre competitivi, mentre sembra più veloce Williams con Russell, sesto a fine day-3. Sorpresa Tsunoda con Alpha Tauri, addirittura seconda nell’ultima giornata di prove, mentre HAAS resta nelle retrovie, sperando di poter vedere Mick Schumacher e Mazepin più avanti nel mondiale. Menzione di merito per Kimi Raikkonen e l’Alfa Romeo, quarto nell’ultimo giorno di prove, con la vettura italo-svizzera che appare molto più competitiva dello scorso anno.

Test Sakhir, impressiona la Red Bull. Bene Alpine, meno Aston Martin
To Top