Test Barhain 2021
F1 News: ultime notizie sulla Formula 1

Test in Bahrain: prima sessione a Ricciardo. Problemi per Mercedes e Ferrari

La prima giornata di prove è iniziata sotto il segno della McLaren. Bene anche Gasly e Verstappen. Tanta sabbia in pista. Alle 14:00 la seconda sessione

Dopo la MotoGP anche la Formula 1 è tornata in pista ufficialmente per la tre giorni di test invernali in Barhain. La stagione 2021, dunque, è sempre più vicina, dato che tra due settimane si partirà da Sakhir con il primo Gran Premio del mondiale. Tutte le vetture sono state presentate e ora hanno anche iniziato a girare per capire dove poter ulteriormente migliorare in vista della gara inaugurale del 28 marzo. Qualche spunto interessante è arrivato già dalla prima sessione di prove di questa mattina. Partendo dalla strafavorita per la vittoria finale, Mercedes. Le Frecce d’Argento sono rimaste ai box per gran parte della mattinata, con Valtteri Bottas che avrebbe dovuto esordire con la nuova monoposto per primo. Il finlandese, però, è stato fermato da un problema al cambio.

Appena risolto il guasto, il secondo pilota della scuderia di Brackley è sceso in pista, completando soli sei giri e mettendo a segno l’ultimo tempo di sessione, il decimo, in 1:36:850, a poco meno di 5 secondi dal leader: Daniel Ricciardo. Ottima mattinata, infatti, per l’italo-australiano, che ha girato a lungo e fermato il cronometro con il tempo di 1:32:203. Piuttosto soddisfatto, dunque, il pilota della McLaren:

“Buona mattina, tutto è andato bene a parte un po’ di caldo del vento che ha portato sabbia in pista, però buone sensazioni”.

Ottime impressioni in questo primo giorno di test arrivano anche dai motorizzati Honda. Secondo, a soli 22 millesimi di secondo da Ricciardo, si è piazzato Pierre Gasly. Il francese è stato anche il pilota che ha completato il maggior numero di giri in pista questa mattina: ben 72. Ottima anche la prestazione di Max Verstappen su Red Bull, a 42 millesimi dalla McLaren e con 60 tornate all’attivo. Problemi, invece, per la Ferrari di Charles Leclerc. Il team ha chiesto al monegasco di fermare la vettura a causa di parametri non ottimali a circa 8 minuti dalla bandiera a scacchi. Leclerc è comunque riuscito a completare 59 giri e a chiudere quinto con il tempo di 1:33:242.

Infine dobbiamo rendere conto delle prestazioni delle due scuderie esordienti. Alpine ha fatto registrare il quarto tempo di sessione e 55 giri completati con Esteban Ocon. Più indietro, invece, Sebastian Vettel con l’Aston Martin, settimo a un secondo e mezzo dalla prima posizione e con qualche piccolo problema alla monoposto. Da segnalare anche il sesto posto di Kimi Raikkonen con Alfa Romeo, l’ottavo di Roy Nissany su Williams e il nono di Mick Schumacher con HAAS, a 4 secondi dalla vetta e con sole 15 tornate all’attivo. Alle 14:00 italiane inizierà la seconda sessione del day one di test.

Test in Bahrain: prima sessione a Ricciardo. Problemi per Mercedes e Ferrari
To Top