Sepang
MotoGP News: ultime notizie sul Motomondiale

Sepang, per i test invernali si attende il via libera del governo malese

La MotoGP è in attesa del lasciapassare delle autorità locali per poter dare vita, a febbraio, ai test invernali in vista del Motomondiale 2021. Lì ci sarà anche la presentazione delle moto del team Petronas, con Morbidelli e Rossi

Buona Epifania a tutti i lettori di QuanteRuote.it! Gli appassionati di MotoGP fremono in attesa di rivedere i più forti piloti del mondo in pista per il Motomondiale 2021. Nell’attesa si cerca di lavorare a più non posso nei team per cercare di farsi trovare pronti al primo appuntamento stagionale: i test invernali. Le moto sono già in fase di sviluppo e ogni costruttore sta provando ad implementare le prestazioni dello scorso anno. Specialmente Honda e Yamaha Factory, grandi deluse della passata stagione a livello di risultati ottenuti in pista. Certo HRC ha anche perso il proprio miglior pilota, Marc Marquez, il che ha rallentato ulteriormente lo sviluppo della scorsa moto. A Sepang dovremmo avere i primi dati.

Ma anche qui, come sta succedendo per la Formula 1 con la prima gara stagionale a Melbourne, bisogna usare obbligatoriamente il condizionale. Questo perché la pandemia da Coronavirus sta ancora sconvolgendo i piani sia della FIA che della Dorna. Il primo appuntamento del 2021 per la MotoGP sarebbe previsto a cavallo tra il 19 e il 21 febbraio in Malesia con la tre giorni dei primi test invernali. Il tutto sul circuito di Sepang, casa del team Yamaha Petronas. Non a caso le moto di Valentino Rossi, nuovo acquisto della squadra malese, e di Franco Morbidelli, vicecampione del mondo 2020, verranno svelate proprio lì. Come detto, però, il Covid-19 non sta ancora abbandonando diverse zone del mondo, tra cui lo stato asiatico.

Ecco, dunque, che si sta aspettando il via libera da parte del governo locale per poter svolgere i primi e fondamentali test invernali della MotoGP. Sono tre giornate essenziali per il paddok al fine di capire a che punto sia il lavoro effettuato sullo sviluppo dei propri bolidi a due ruote. Non avere quei dati potrebbe essere fatale per alcuni team in vista dell’esordio in Qatar a fine marzo, nonostante anche lì ci saranno prima altre giornate di test. Attualmente i confini dello stato della Malesia sono chiusi per gli stranieri. Una situazione dovuta alle restrizioni messe in atto per arginare la pandemia in corso. L’unico modo per accedere nel paese asiatico è quello di ricevere l’approvazione da parte del governo locale e sottoporsi a un periodo di quarantena obbligatoria.

La MotoGP è in continuo contatto con le autorità locali, affinché tutti gli addetti ai lavori possano ottenere al più presto tale concessione e poter lavorare a Sepang a febbraio. Di certo le condizioni imposte per ricevere l’autorizzazione saranno piuttosto rigide, specialmente a livello di protocollo da seguire nella tre giorni. Molto simili, insomma, a quelle messe in atto lo scorso anno su tutti i circuiti in cui si è corso il Motomondiale. Ovviamente siamo in attesa di sviluppi, ma la decisione definitiva non dovrebbe tardare di molto ad arrivare, nella speranza che i test invernali della Malesia si possano svolgere in piena sicurezza.

Sepang, per i test invernali si attende il via libera del governo malese
To Top