Rossi
MotoGP News: ultime notizie sul Motomondiale

Rossi: no al sostituto nel GP di Teural. Nel 2021 anche il fratello, Luca Marini, in MotoGP: accordo vicino con Avintia

Il nove volte campione del mondo non sarà sostituito neanche nel GP di Teruel. Tramonta l’ipotesi di rivedere in pista Jorge Lorenzo. Gareggerà solo Vinales con Yamaha. Il Dottore avrà il fratello come avversario in Avintia dal prossimo anno: vicino l’accordo

La MotoGP non si ferma ed è pronta per tornare in pista già in questo weekend. Si ripete la storia sul circuito di Aragon, per il GP di Terual. Nella prima delle due tappe spagnole, si è affermato Alex Rins su Suzuki. Si tratta dell’ottavo vincitore diverso in nove gare fin qui disputate. In classifica, invece, c’è stato un cambio al vertice, con Joan Mir che ha scavalcato Fabio Quartararo. Il tutto senza mai aver vinto una gara in questa folle edizione del Motomondiale. Il grande assente, come nell’Aragon GP, sarà ancora una volta Valentino Rossi. Il dottore, infatti, è risultato positivo al Coronavirus dopo la tappa di Le Mans e dovrà rimanere fermo ai box per un’altra gara.

Le condizioni del Dottore, per fortuna, sono in netto miglioramento. Come fanno sapere da Yamaha, infatti, Rossi ha avuto febbre alta e tosse, ma non ha accusato mai sintomi più gravi, ne perso gusto e olfatto. Certo, lo stato di forma del nove volte campione del mondo non è ancora tale da consentirgli il ritorno in pista già in questo weekend. La scuderia nipponica, però, crede di poter riavere a disposizione il pilota a partire dalla prima delle due tappe a Valencia, quando al termine del motomondiale 2020 mancheranno solo 3 Gran Premi. Un rammarico enorme per il centauro di Tavullia, martoriato dalla sfortuna in quest’ultimo mese. Dopo i tre k.o. consecutivi in gara a Misano, Barcellona e Le Mans, altri due “zero” in classifica per il Covid-19.

Yamaha, inoltre, ha perso una decisione piuttosto clamorosa, ma del tutto legittima. Al posto di Rossi, infatti, non ha corso nessuno nell’Aragon GP e non correrà nessuno nemmeno nel GP di Teruel. L’ipotesi più accreditata era quella di ingaggiare Jorge Lorenzo come sostituto del Dottore, dato che è collaudatore per Yamaha. Ma la poca competitività messa in pista durante i test di Portimao qualche settimana fa dallo spagnolo, ha fatto riflettere i vertici del team giapponese, arrivati poi alla scelta di far correre solo Vinales per la squadra Factory. Nessuna possibilità nemmeno per Topak Razgatlioglu o Michael van der Mark, piloti Yamaha in Superbike. La squadra di Iwata aspetta il rientro del proprio campione.

Rossi, poi, avrà un avversario in più dall’anno prossimo. Non uno qualsiasi, ma suo fratello: Luca Marini. Il pilota dello Sky Team VR 46 in Moto 2, infatti, sembra ormai a un passo dal firmare con la scuderia Ducati Avintia, insieme all’attuale rivale per il titolo mondiale, Enea Bastianini. Per la firma, probabilmente, dovremo attendere Valencia. Questo perché Alessio Salucci ha dovuto saltare il doppio round di Aragon per l’emergenza legata al Coronavirus. Vittima sacrificale dell’intera operazione per portare in Ducati i due italiani della Moto 2 dovrebbe essere Tito Rabat. Quest’ultimo, infatti, avrebbe un contratto firmato per il 2021, ma potrebbe comunque dover lasciare il Motomondiale o rimanere in Avintia come coach dei due piloti. Il sogno di Marini di correre fianco a fianco con suo fratello Valentino sembra davvero vicino a diventare realtà.

Rossi: no al sostituto nel GP di Teural. Nel 2021 anche il fratello, Luca Marini, in MotoGP: accordo vicino con Avintia
To Top