Rossi incidente Moto 3 Austin 2021
MotoGP News: ultime notizie sul Motomondiale

Rossi sull’incidente in Moto 3: “Giusta la squalifica per Oncu”

Il nove volte campione del mondo, ha parlato di quello che è successo nell’ex 125 domenica scorsa ad Austin, criticando il comportamento in pista dei piloti e la decisione sul far riprendere la gara dopo la bandiera rossa

La MotoGP è ferma ai box dopo il GP di Austin, che ha visto il dominio del padrone del circuito delle Americhe: Marc Marquez. Lo spagnolo è riuscito a partire bene allo spegnimento dei semafori, mettendosi subito al comando della gara. Secondo ha chiuso Fabio Quartararo, mentre, dopo un inizio difficile, è riuscito a limitare i danni Pecco Bagnaia, terzo dopo essere scattato dalla prima casella. Adesso tre settimane di pausa e poi si torna a correre in Italia per il Gran Premio dell’Emilia Romagna, sulla pista intitolata a Marco Simoncelli. Il suo grande amico Valentino Rossi spera di poter ottenere un risultato migliore rispetto a quello del GP americano, dove comunque ha chiuso in zona punti.

Proprio il dottore, però, ha voluto riesaminare e commentare quanto successo nella gara di Moto 3 ad Austin, dove a pochi giorni dalla tragica scomparsa di Dean Berta Vinales si stava per consumare l’ennesimo dramma sportivo. Ripercorrendo velocemente la dinamica dei fatti, dopo una bandiera rossa, il GP dell’ex 125 ““`è ripartito con altri 5 giri da percorrere. A tre tornate dal termine, sotto il diluvio, Ocnu ha effettuato una manovra quanto mai azzardata, andando a tagliare la strada ad Alcoba e colpendo la sua gomma anteriore. Entrambi sono finiti a terra a centro pista e le moto sono state travolte da quelle di Migno e Acosta che sopraggiungevano a tutta velocità. Miracolosamente nessun pilota si è fatto nulla.

Un atteggiamento, però, che è stato catechizzato da Rossi, il quale ha parlato di squalifica giusta per Oncu, che salterà 2 Gran Premi:

“Punire chi sbaglia lasciandolo a casa è corretto, perché la prossima volta ci pensa due volte a fare una manovra del genere. Aggiungo che i piloti pericolosi sono sempre li stessi: i Commissari dovrebbero badare anche a questo, educare chi va sempre sopra le righe. Oncu si è mosso sul rettilineo causando un incidente potenzialmente mortale: mi sono spaventato tantissimo, Migno e Acosta hanno avuto un botto terribile. Bisogna rispettare la sicurezza tua e dei tuoi rivali”.

Ma Rossi ha avuto da ridire anche sulla gestione della ripartenza da parte della Direzione Gara:

“Una gara sprint di 5 giri è stato pericolosa: sarebbe stato meglio provvedere a spostare subito Salac senza dare bandiera rossa. Una scelta sicuramente sbagliata, ma la cosa peggiore è il comportamento dei piloti. Fin da piccoli viene insegnato loro di mettere l’avversario in una condizione difficile e ciò che è successo oggi è stato drammatico. Sono dei matti, in rettilineo non si può cambiare traiettoria così”.

Rossi sull’incidente in Moto 3: “Giusta la squalifica per Oncu”
To Top