Red Bull - Honda
F1 News: ultime notizie sulla Formula 1

Red Bull e Honda insieme fino al 2025 grazie al congelamento dei motori

La scuderia austriaca ha creato un’apposita struttura nel proprio quartier generale di Milton Keynes per lo sviluppo del propulsore della casa nipponica, che aveva annunciato l’addio alla Formula 1 a fine 2021

La Formula 1 scalda i motori per tornare a girare da marzo sui più bei circuiti del mondo. Si parte il 28 del mese con il Gran Premio del Bahrain, seguito tre settimane dopo da quello di Imola. A Sakhir prenderanno il via anche i brevi test invernali concessi ai team per mettere a punto la monoposto in vista del prossimo mondiale. Alcune delle vetture sono state già presentate, altre lo saranno nelle prossime settimane. Quello che è certo è che c’è tanta curiosità di capire come le scuderie abbiano lavorato per rendere la propria auto competitiva, cercando di limitare il gap dai top team. Specialmente i due che hanno dominato nella passata stagione: Mercedes e Red Bull. A proposito di quest’ultima, c’è un’importante novità ora ufficiale: un nuovo accordo con Honda.

Come noto, il produttore di propulsori nipponico aveva annunciato qualche mese fa l’addio alla Formula 1 a partire dal termine della stagione 2021. Questo perché Honda avrebbe voluto concentrare i propri sforzi sull’ottenimento di un nuovo motore totalmente sostenibile e auto a emissioni zero, magari da utilizzare anche nella F1 del domani, rientrando al momento giusto nel circus. Ma inevitabilmente Red Bull si sarebbe trovata senza propulsore proprio alla vigilia dell’anno della rivoluzione tecnica delle monoposto: il 2022. La scuderia austriaca, però, ha saputo attendere con pazienza e sfruttare l’occasione arrivatagli dal regolamento tecnico stabilito dagli organizzatori. Le power unit, infatti, saranno congelate fino al 2025.

Ciò consentirà a Red Bull di proseguire con l’uso e lo sviluppo della tecnologia dei propulsori Honda, prorogando, di fatto, l’accordo con la casa giapponese per altri 4 mondiali. Per poter lavorare al meglio sulle Power Unit nipponiche, la scuderia austriaca ha anche costruito una struttura ad hoc nel proprio quartier generale inglese di Milton Keynes. Questa base, chiamata Red Bull Powertrains Limited, sarà il luogo in cui fino al 2025 la squadra dell’omonima bevanda energetica potrà lavorare sui motori turbo-ibridi della Honda, sia per sé che per la scuderia Alpha Tauri.

Queste le parole del Team Principal di Red Bull, Christian Horner:

“Siamo grati per la collaborazione da parte della Honda a questo proposito e per aver contribuito a garantire il fatto che sia la Red Bull Racing che la Scuderia AlphaTauri continuino ad avere power unit competitive. La costituzione della Red Bull Powertrains Limited è una mossa coraggiosa da parte di Red Bull, ma è un’operazione che abbiamo deciso di attuare dopo un’attenta e dettagliata analisi”.

Red Bull e Honda insieme fino al 2025 grazie al congelamento dei motori
To Top