Valentino Rossi con il team Petronas
MotoGP News: ultime notizie sul Motomondiale

Razali su Rossi: “Non avrei dovuto prendere Valentino nel team Petronas”

“Non avrei dovuto prendere Valentino”. Le parole di Razlan Razali, patron del team RNF, hanno sorpreso tutti gli appassionati della MotoGP.

Ormai ha ufficialmente smesso di correre da qualche settimana, ma non accennano a terminare le voci, le storie e i retroscena su Valentino Rossi. Diversi giorni fa era stato il turno di Jorge Lorenzo, che aveva raccontato del duello di Rossi con Marquez. Successivamente anche Casey Stoner aveva accusato il Dottore per non avergli permesso di entrare nella scuderia della Yamaha. Ora è Razlan Razali, patron del team RNF, a svelarci qualche dettaglio sull’esperienza del pilota marchigiano con la squadra Petronas. Il team malese, dopo il secondo posto raggiunto nel 2019 e nel 2020 nel mondiale piloti, non ha ottenuto gli stessi risultati nella scorsa stagione. Rossi, sulla via del tramonto, non ha mai lottato per le posizioni più alte della classifica. Franco Morbidelli, invece, è stato fermato e condizionato dall’operazione al ginocchio.

Petronas, analizzata l’ultima annata, ha deciso di non proseguire il proprio sodalizio con la Yamaha. Razlan Razali, attuale manager del nuovo team WITHU-Yamaha, non è riuscito a trovare il tanto sperato accordo economico con Petronas. A giocargli un brutto scherzo, in questo senso, è stata una trattativa al rialzo intavolata male. L’accaduto ha inevitabilmente incrinato anche i rapporti tra lo stesso Razali e Johan Stifegelt, ex direttore sportivo di Petronas. Ora il nuovo team, fondato dalla casa di Iwaka con diversi tagli ai fondi e al personale, ha un solo anno di tempo per essere riconfermato. Razlan Razali, per ottenere i migliori risultati possibili nella prossima stagione, si affiderà ad Andrea Dovizioso e a Darryn Binder, passato nella massima serie direttamente dalla Moto3. Di seguito le dichiarazioni di Razali, rilasciate ai microfoni di Speedweek:

Se potessi tornare indietro nel tempo, avrei accettato a giugno 2021 la nuova offerta di Petronas. Ma ho voluto negoziare per ottenere più soldi”.

Il manager malese ha proseguito e terminato l’intervista rivelando le sue perplessità sulle condizioni e sulle prestazioni del Dottore:

A essere onesti, non avrei dovuto prendere Valentino. Ero scettico finché Valentino non salì sul podio a Jerez insieme a Quartararo e Vinales. Lì ho pensato: forse questo ragazzo può farcelaDa lì in in poi risultati sono stati pessimi, ma a quel punto la decisione era già presa.Penso che Valentino si sia messo sotto pressione. I giovani piloti sono molto più veloci, Valentino ha fatto registrare tempi migliori rispetto al passato ma non era abbastanza. Voleva vincere, il suo cuore e la sua mente erano pronti ma il suo corpo non era d’accordo”.

Razali su Rossi: “Non avrei dovuto prendere Valentino nel team Petronas”
To Top