Razlan Razali
MotoGP News: ultime notizie sul Motomondiale

Razali su Rossi: “Abbiamo sbagliato a rinnovargli il contratto”

Razlan Razali, ex team manager di Petronas, punge Valentino Rossi: “Abbiamo commesso un errore quando abbiamo prolungato di un anno il suo contratto”

A circa un anno dall’accaduto, Razlan Razali torna sul rinnovo del contratto di Valentino Rossi. L’ex team manager di Petronas, ai microfoni di Speedweek, rivela tutta la sua delusione per gli scarsi risultati ottenuti dal Dottore, che si è ufficialmente ritirato un mese fa dalla MotoGP. Dopo aver scritto la storia di questo sport e dopo aver raggiunto straordinari traguardi, Rossi ha chiuso il suo ultimo mondiale al 18esimo posto. Il miglior risultato della stagione appena conclusa, resta l’ottava posizione conquistata nel Gran Premio d’Austria sul Red Bull Ring.

L’infortunio di Franco Morbidelli, lo sponsor in uscita ed una serie di circostanze negative, hanno rischiato fortemente di far perdere tutta la visibilità di cui, fino a quel momento, Petronas aveva goduto. La presenza di Valentino Rossi, a prescindere dai risultati, ha permesso al team sopraccitato di restare sempre in auge. In molti vedono l’attacco di Razali a Rossi come una mancanza di riconoscenza, una frecciatina che si sarebbe potuto risparmiare. Il manager malese, che nel 2022 proseguirà la sua carriera in MotoGP al fianco di Andrea Dovizioso e del giovane Darryn Binder come Yamaha WithU, ha raccontato dei retroscena sul rinnovo di Rossi:

Abbiamo commesso un errore quando abbiamo prolungato di un anno il suo contratto. Valentino voleva vincere. Tuttavia se la sua mente e il suo cuore erano pronti, non si poteva dire lo stesso del suo corpo. I giovani piloti sono di gran lunga più rapidi. Rossi faceva segnare ottimi tempi sul giro, ma non era sufficiente“.

Razlan Razali ha continuato il discorso, facendo chiarezza sul momento in cui ha deciso di rinnovare il contratto al nove volte campione del mondo. Il riferimento è al Gran Premio di Jerez, il secondo del 2020. In quel frangente, Valentino Rossi interruppe un digiuno di podi che andava avanti da Austin 2019, precisamente da 17 gare. In top-class, quello fu il 199esimo podio, l’ultimo della sua lunga e vincente carriera. Il Dottore detiene un record straordinario: 25 stagioni consecutive nelle quali, almeno per una volta, è salito sul podio. Il primo inseguitore, in questo senso, è il fenomenale Angel Nieto, con 20 stagioni di fila sul podio. Di seguito le dichiarazioni di Razali:

Ero piuttosto scettico, ma il terzo posto nel secondo GP di Jerez nel 2020 mi fece ricredere. Con il senno di poi non avremmo mai dovuto prendere quella decisione. Dopo quella gara, infatti, i risultati furono più che deludenti, ma non si poteva tornare indietro“.

Razali su Rossi: “Abbiamo sbagliato a rinnovargli il contratto”
To Top