Fabio Quartararo Yamaha 2021
MotoGP News: ultime notizie sul Motomondiale

Quartararo, il futuro potrebbe non essere in Yamaha

Il centauro francese, che punta a vincere il mondiale già settimana prossima a Misano, potrebbe abbandonare il team nipponico alla fine del prossimo anno, a naturale scadenza del contratto. L’agente ha parlato di un paio di offerte sul tavolo

La MotoGP è ancora nella sua seconda settimana di pausa. Tra il GP delle Americhe, ad Austin, e quello del Made in Italy e dell’Emilia Romagna, infatti, devono trascorrere in totale tre settimane. Tra 7 giorni esatti si tornerà in pista a Misano, laddove si sta organizzando un’enorme festa per salutare Valentino Rossi nel suo ultimo Gran Premio in moto in Italia. Ma quella del circuito intitolato a Marco Simoncelli potrebbe essere anche una tappa decisiva per il titolo iridato 2021. Questo perché il vantaggio di Fabio Quartararo in classifica è importante e, in base a una combinazione di eventi specifica, potrebbe essere incolmabile già al termine della prossima gara. L’unica speranza per tenere aperto il mondiale è che Bagnaia guadagni almeno 3 punti sul francese.

Se Quartararo dovesse arrivare a fine corsa con più di 50 punti di vantaggio sul ducatista, la questione sarebbe chiusa. Il francese diventerebbe il 16esimo campione del mondo a trionfare solo nella classe regina, senza aver vinto il campionato il Moto 3 e in Moto 2. Prima di lui ci sono riusciti solamente altri 15 piloti. Nell’attesa, però, di capire che cosa succederà domenica prossima a Misano, si inizia a guardare al futuro. Non solo per il prossimo mondiale, ma anche oltre. Specie nel caso del centauro transalpino, che nel 2022 guiderà ancora per Yamaha. Ma potrebbe essere l’ultimo campionato in cui difenderà i colori del team giapponese.

Indiscrezioni a riguardo sono sorte in questi ultimi giorni, dopo che l’agente di Fabio Quartararo, Eric Mahè, ha svelato alcuni retroscena sul suo assistito. Come noto, la scadenza del contratto con Yamaha è fissata per il 2022. Ma in molti addetti ai lavori, specie in caso di vittoria del titolo mondiale, si sarebbero aspettati una trattativa lampo per il rinnovo dell’accordo, che invece potrebbe proprio non arrivare. Le offerte, dunque, per il pilota di Nizza non mancherebbero, anche se questo non era così difficile da immaginare. Ecco alcune parole del manager di Quartararo, rilasciate al portale francese AutoHebdo:

“Ad oggi è tutto aperto, Fabio andrà dove sarà meglio per lui. Per ora non c’è niente di chiaro verso il 2023. […] La tendenza è firmare un anno, un anno e mezzo prima, ma non c’è fretta, vedremo cosa succederà. Per ora siamo stati contattati da due squadre… e mezzo, due approcci veri, ed una cosa meno seria. Fabio ha tutto il futuro davanti, decideremo con calma e a tempo debito”.

Quartararo, il futuro potrebbe non essere in Yamaha
To Top