Pramac 2021 MotoGP
MotoGP News: ultime notizie sul Motomondiale

Pramac, presentate le moto 2021 di Martin e Zarco

Il team satellite di Ducati ha svelato agli appassionati i due bolidi che gareggeranno nel prossimo Motomondiale. Pochi aggiornamenti, ma tanta potenza come lo scorso anno

La MotoGP sta per tornare in pista. Ormai manca sempre meno alla partenza del Motomondiale 2021. Si parte il 28 marzo in Qatar. Sempre a Losail, qualche settimana prima del GP di apertura, si terranno i consueti test invernali, nei quali vedremo sfrecciare le moto per la prima volta in stagione in forma ufficiale. Sì, perché in privato qualcuno ha già testato i propri bolidi a due ruote, come KTM, Aprilia e Honda a Jerez de la Frontera qualche giorno addietro. Nel frattempo, proseguono le presentazioni delle nuove moto dei diversi team, sviluppate meno degli altri anni a causa delle restrizioni di regolamento dovute alla crisi economica per il Coronavirus. Tra le ultime svelate ci sono le due creature di Pramac.

Il team satellite di Ducati ha già regalato diverse soddisfazioni anche alla squadra ufficiale nello scorso mondiale. Non a caso Francesco Bagnaia e Jack Miller sono stati promossi in Factory, lasciando di fatto scoperte le selle di Pramac. Qui si sono accasati altri due piloti di assoluto livello: l’esordiente Jorge Martin e il veterano Johann Zarco. Soddisfazione sulla scelta della coppia di centauri è stata espressa dal team principal di Pramac, Paolo Campinoti:

“Quest’anno avremo quattro piloti per cui gioire, dopo i risultati bellissimi del 2020. Martin è un debuttante dal talento mostruoso, con Zarco abbiamo un pilota di esperienza. Sarà una stagione bellissima”.

Grandi aspettative, dunque, per una moto che sembra poter competere anche per le posizioni di vertice. Questo soprattutto alla luce del fatto che la moto, come detto, non ha potuto subire grandi rivoluzioni a livello tecnico. Il motore è pressoché identico a quello del 2020, quindi eccellente in termini sia di potenza, specie sul rettilineo, che di affidabilità. Cambia leggermente l’assetto aerodinamico e qualcosina a livello di livrea, ma siamo nei limiti imposti dal regolamento, che prevede una sola nuova modifica aerodinamica durante la stagione.

Entrambi i piloti si dicono pronti a sfruttare al meglio la moto 2021 per arrivare il più in alto possibile, a partire da Zarco:

“È la mia seconda stagione in Ducati, e grazie a loro sono tornato a un bel livello. Quest’anno sarò ancora più competitivo, posso fare dei podi e pensare alla vittoria: aver visto tanti vincitori diversi nel 2020, mi fa pensare che anche io possa stare lassù”.

Sullo stesso livello sono le dichiarazioni del talentuoso Martin, che punta soprattutto a battere gli altri esordienti in MotoGP:

“L’obiettivo principale è quello di battere Bastianini e Marini per il titolo di debuttante dell’anno, ma soprattutto voglio imparare per fare bei risultati nella seconda parte di stagione. La Ducati è un marchio diverso, c’è più passione. Mio papà correva con una Ducati, spero di sfruttare questa moto”

Pramac, presentate le moto 2021 di Martin e Zarco
To Top