Party Mode
F1 News: ultime notizie sulla Formula 1

Party Mode, si discute sul possibile stop della FIA a partire dal GP di SPA

La Federazione potrebbe anticipare al Gran Premio di SPA il divieto di uso del dispositivo da qualifica, che permette alle monoposto di avere potenza extra durante la Q3, sfruttato soprattutto dai motorizzati Mercedes

La Formula 1 torna in pista questo weekend per disputare il Gran Premio di Spagna. Sul circuito di Catalogna, le Mercedes tenteranno di riprendersi il primato, dopo lo scotto subito nel secondo dei due appuntamenti a Silverstone da Verstappen. Uno sgarbo mal digerito da Hamilton, che avrebbe voluto realizzare la doppietta sulla pista di casa. A farla da padrona, probabilmente, saranno ancora una volta gli pneumatici. In Penisola Iberica, infatti, sono previste alte temperature, sia dell’aria che dell’asfalto. Ma c’è anche qualche altra cosa che scuote il circus della F1. Dopo il caso Racing Point, a finire nel mirino della FIA è il così detto Party Mode.

Si tratta di un sistema elettronico che permette alle diverse monoposto di avere prestazioni in qualifica notevolmente potenziate. Questo grazie a un incremento di energia messa a disposizione della vettura. Di certo il vantaggio è enorme per tutte le scuderie, ma il dislivello tra le macchine dei diversi team viene ancor più accentuato in termini di tempo sul giro. A beneficiarne, specialmente in questa stagione, è Mercedes, alla pari di tutte le squadre motorizzate della casa di Stoccarda. Basti guardare l’esito della Q3 di Silverstone. Grazie all’uso del Party Mode il distacco tra le Frecce d’Argento e gli altri è risultato abissale. Praticamente un secondo di gap tra la coppia Bottas-Hamilton, in prima e seconda posizione, e Niko Hulkenberg, terzo.

La FIA aveva già deciso di bandire questo sistema a partire dal 2021, ma sembra che i tempi si possano ulteriormente accorciare. Questo per aumentare da subito lo spettacolo e livellare le differenze tra scuderie, diminuendo per quanto possibile lo strapotere Mercedes. Come rivelato dal sito Autosport.com, infatti, la restrizione potrebbe essere applicata già dal Gran Premio del Belgio di questo Mondiale. I team, infatti, sarebbero stati informati dalla FIA in merito alle nuove restrizioni sulle modalità dei motori per le qualifiche che saranno messe in atto da SPA, con l’abbandono definitivo del Party Mode.

Ovviamente, esistendo diverse modalità di motore attualmente utilizzabili, il controllo della FIA sul rispetto della nuova norma risulterebbe piuttosto complicato. Ecco, dunque, che la Federazione potrebbe arrivare ad una soluzione uniformante. Si tratta dell’uso di un’unica mappatura di motore per la qualifica, che non dovrebbe poter essere modificabile, se non in minima parte, dal muretto o dai piloti. Bisogna sottolineare che la decisione non è ancora ufficiale, dato che ci sono diverse riunioni in corso a Barcellona sull’argomento, ma il Party Mode sembra avere, ormai, i giorni contati.

Party Mode, si discute sul possibile stop della FIA a partire dal GP di SPA
To Top