Mugello
F1 News: ultime notizie sulla Formula 1

Mugello bis, i piloti ci sperano, ma l’ultima parola spetta a Liberty Media

Il GP di Toscana è risultato uno dei più appassionanti della stagione. I piloti vorrebbero inserire il circuito di proprietà della Ferrari nel calendario 2021, ma le speranze ad oggi sono poche

La Formula 1 è in pausa, dopo la tripletta di SPA, Monza e Mugello. Il GP di Toscana Ferrari 1000 ha visto il trionfo di Lewis Hamilton, con Valtteri Bottas a completare la doppietta Mercedes. Sul podio anche Alexander Albon, su Red Bull, mentre le Rosse, padrone di casa, si sono dovute accontentare dell’ottavo e decimo posto. In attesa di volare in Russia per il GP di Sochi, gli addetti ai lavori sono ancora concentrati sul circuito toscano. Inizialmente, data la poca larghezza del tracciato, si pensava che sarebbe potuta essere una gara noiosa, priva di sorpassi e di grandi emozioni. Non è stato così.

Probabilmente quella del Mugello è stata la corsa più emozionante vissuta da pubblico e piloti fino a questo momento. Il circuito è stretto, sì, ma veloce. Si percorre con il pedale dell’acceleratore quasi sempre spinto a fondo, anche nelle curve. I sorpassi non mancano, data la lunghezza del rettilineo principale, dove si può usare il DRS. Gli incidenti, poi, e le tre ripartenze dalla griglia hanno movimentato ancor di più un GP già divertente di suo. Infine, ci sono le vie di fuga in ghiaia, che costringono i piloti a non poter sbagliare: pena l’insabbiamento e il ritiro forzato. Il Gran Premio di Toscana, dunque, ha superato l’esame a pieni voti.

Non solo per il pubblico, sia quello da casa che per quello finalmente tornato sugli spalti a numero limitato, ma anche per i piloti stessi. Tante le opinioni favorevoli per il Mugello. A partire da quella di Charles Leclerc, che questa pista la conosce bene, dato che è di proprietà Ferrari. Il monegasco, a margine della gara ha dichiarato:

“Mi piacerebbe vedere questa pista nel calendario normale. Ad essere onesti all’inizio ero un po’ scettico, ma dopo la gara è diventato chiaro a tutti che ci sono stati molti sorpassi. In questo senso la pista è sorprendentemente buona”

Altro pilota che si è detto favorevole all’inserimento del Mugello nel calendario 2021 è Daniel Ricciardo, quarto al GP di Toscana:

“Penso che avevamo tutti paura che non fosse un buon circuito per le gare, ma non è stato affatto noioso. È stato uno dei GP più emozionanti dell’anno. Direi che molti piloti vorrebbero ritornarci”

A Ricciardo, poi, si è unito anche il compagno di scuderia in Renault, Esteban Ocon. Il francese, nonostante il ritiro al Mugello, si è detto letteralmente entusiasta del circuito italiano:

“Aggiungere il Mugello a questa fase è stato fantastico, spero che questa trovi la sua strada nei calendari futuri “

A smorzare gli entusiasmi, però, è il fatto che il Mugello è una di quelle gare che sono state aggiunte per emergenza da Liberty Media, che ha dovuto, in maniera straordinaria, pagare la pista piuttosto che ricevere soldi come solitamente accade. Un modello che non può ripetersi nelle prossime annate e che, per ora, lascia il circuito di Scarperia ai margini del calendario 2021. Ma mai dire mai nella vita.

Mugello bis, i piloti ci sperano, ma l’ultima parola spetta a Liberty Media
To Top