Motore
F1 News: ultime notizie sulla Formula 1

Motore 2021: la Ferrari è fiduciosa. Alonso, test con Renault in Bahrain

Mattia Binotto ha dato pubblicamente aggiornamenti sul motore del cavallino rampante in sviluppo per il 2021. Altri 93 giri a Sakir per lo spagnolo sulla vettura francese del 2018, la RS18

La Formula 1 è ai box dopo il meraviglioso weekend di Imola. La pista italiana, rientrata per l’emergenza Covid-19 nel calendario 2020, meriterebbe una conferma anche nel prossimo mondiale. Al momento è assente dalla bozza 2021, ma grazie anche ai feedback positivi dei piloti la fiammella della speranza rimane accesa. Su tutti quello di Grosjean, che dopo la qualifica ha twittato in italiano un messaggio forte e chiaro: “Imola, ti amo!“. Nell’attesa di capire quale sarà il destino dei circuiti inseriti in maniera inaspettata nella stagione in corso, i team lavorano sullo sviluppo della macchina che sarà senza sosta, in attesa di correre il GP di Turchia settimana prossima. Punto centrale del lavoro delle scuderie è il motore delle monoposto 2021.

Chi ci sta lavorando più di tutte, ovviamente, è Ferrari. Il Cavallino Rampante, infatti, ha avuto gravi difficoltà in stagione a causa del propulsore 2020 che ha perso molti cavalli rispetto a quello dello scorso anno. Non è un caso, dunque, che il motore 2021 sia già in lavorazione da mesi a Maranello e che la speranza di rivedere le Rosse competitive sia grande, già a partire dal prossimo mondiale. Una fiducia alimentata anche da Mattia Binotto. Il team principal di Ferrari, infatti, ha dato pubblicamente aggiornamenti sul lavoro svolto in fabbrica riguardo l’unità turbo-ibrida per il prossimo anno. Dichiarazioni che sottolineano le ottime prestazioni, finora, ottenute dalla power unit:

“I feedback che arrivano dal banco dinamico sono promettenti sia a livello di prestazioni che di affidabilità. Dovremo fare i conti con dei limiti allo sviluppo al banco, quindi sarà molto importante l’efficienza e l’efficacia di ogni test che verrà eseguito. Servirà un po’ di creatività, ma intanto i risultati che stiamo riscontrando adesso mi soddisfano”

Grande fiducia in Ferrari per il motore del 2021, dunque, pari a quella che Fernando Alonso ha nella Renault che guiderà dalla prossima stagione. Il team francese ha fatto un ottimo lavoro in questa annata, confermandosi spesso nelle prime posizioni di ogni GP. Vedasi, a tal proposito, i due podi ottenuti da Daniel Ricciardo. Alonso, che prenderà proprio il posto dell’australiano, ha svolto due giorni di test in Barhain, portando a termine ben 93 giri solo nella giornata di giovedì 5 novembre. Affidabilità e prestazione non sono mancate, nonostante si trattasse della RS18, ossia una macchina di due anni fa. Lo spagnolo ha espresso tutta la propria soddisfazione per il lavoro svolto su Twitter: “E’ stato amore a prima vista“.

Motore 2021: la Ferrari è fiduciosa. Alonso, test con Renault in Bahrain
To Top