Tutte le MotoGP del 2021
MotoGP News: ultime notizie sul Motomondiale

MotoGP, rivoluzione nei carburanti: il futuro è la tecnologia ecosostenibile

La MotoGP si trova di fronte ad un punto di svolta. Aumenta sempre di più l’attenzione alle gare ecologicamente sostenibili, la volontà è quella di utilizzare il carburante di origine non fossile. Il progetto partirà nel 2024, per poi essere attuato al 100% nel 2027.

La MotoGP è pronta alla rivoluzione. La stagione è appena terminata, ma il pensiero è già rivolto ai motomondiali del futuro. La volontà di avere delle gare sempre più ecologicamente sostenibili sta aumentando, il progetto annunciato dalla MotoGP ne è la palese dimostrazione. Entro il 2024, infatti, nella top class e in quelle inferiori il carburante sarà per il 40% di origine non fossile. La percentuale salirà anno dopo anno, fino ad arrivare al 100% intorno al 2027. Mentre nella MotoGP ogni costruttore lavorerà con il personale fornitore per sviluppare il proprio carburante, la Moto2 e la Moto3 disporranno di un unico fornitore, che assicurerà un carburante del tutto sostenibile entro il 2027.

Come verranno utilizzati questi carburanti? Innanzitutto verranno creati in laboratorio, così da risparmiare una grande quantità di energia relativa di derivazione fossile. I carburanti del futuro potranno essere utilizzati in un motore standard a combustione interna, la loro progettazione prevede anche l’utilizzo da parte del fornitore di energia rinnovabile nella produzione del proprio carburante. L’impatto sull’ambiente sarà importante, le emissioni nocive per quest’ultimo saranno notevolmente ridotte. Lo sviluppo di molteplici carburanti raggiungerà anche le moto dei consumatori e le pompe di benzina. Il trasporto a due ruote, in questo senso, sarà caratterizzato da una mobilità più ecologica, più pulita e più sicura.

A tal proposito, ecco le dichiarazioni rilasciate da Jorge Viegas, presidente FIM:

Sono davvero orgoglioso di questo annuncio. Dopo molti mesi e persino anni di trattative con le compagnie petrolifere e i produttori, abbiamo raggiunto un accordo. Questo permetterà alla MotoGP di essere il leader in questa vera rivoluzione per la sostenibilità. Vogliamo davvero mostrare a tutti i produttori di moto che è possibile avere il divertimento che piace a tutti noi, ma con carburanti sostenibili. Speriamo entro il 2027 di avere carburanti completamente privi di carbonio nelle nostre competizioni, aprendo la strada e dimostrando che dobbiamo essere i leader di questo cambiamento, mostrare la strada. Grazie a tutte le parti interessate per i negoziati, finalmente ora possiamo annunciare la buona notizia“.

Queste, invece, le parole di Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna Sports:

 “Siamo molto orgogliosi di annunciare questa nuova incredibile impresa. Vorremmo ringraziare la FIM, MSMA, IRTA, i nostri produttori e fornitori di carburante per il loro sostegno inequivocabile in questo passo innovativo verso un mondo più sostenibile. Correndo insieme, la MotoGP sarà una forza trainante per il cambiamento globale e una maggiore sostenibilità. Le moto sono una risorsa vitale per la società, rendendo i veicoli a due ruote una parte cruciale della soluzione. I carburanti sostenibili sono la chiave per creare un percorso raggiungibile e praticabile verso un mondo più ecologico. Con un impatto su miliardi di persone, e con un numero di diversi produttori di carburante impegnati in questo sforzo, l’impatto globale è garantito. Grazie a tutte le parti coinvolte nel rendere questo possibile”.

MotoGP, rivoluzione nei carburanti: il futuro è la tecnologia ecosostenibile
To Top