Verstappen Monaco 2021
F1 News: ultime notizie sulla Formula 1

MonacoGP, Verstappen vince davanti a Sainz. Leclerc non parte, disastro Mercedes

Nel Gran Premio di Montecarlo l’olandese della Red Bull approfitta del problema occorso alla Ferrari del monegasco prima del via e domina la gara davanti all’altra Rossa, per la prima volta a podio quest’anno. Terzo Norris. Clamoroso ritiro per Bottas a causa del mancato svuotamento del dado dell’anteriore destra. Solo settimo Hamilton

A Monaco si è corsa una gara che a tratti si è rivelata anche fin troppo lineare, ma che ha avuto due o tre momenti decisivi che hanno sconquassato le iniziali aspettative. Alla fine l’ha spuntata Verstappen, davanti a Sainz e Norris. Ma andiamo con ordine. Prima del via accade il primo colpo di scena. La Ferrari, nel giro di formazione, è costretta a spegnere la macchina di Charles Leclerc per un problema tecnico sulla parte sinistra della monoposto. Il monegasco ieri aveva realizzato la pole position, ma nell’ultimo tentativo era finito contro le barriere alla variante delle Piscine. Tutti temevano per le sorti del cambio, rimasto illeso, ma dopo le prime impressioni positive, la fortuna ha voltato ancora una volta le spalle al pilota di casa, mai al traguardo qui.

Approfittando della casella del poleman vuota, Verstappen scatta bene e chiude la porta a Bottas, mentre Sainz si mantiene in terza piazza. Hamilton rimane imbottigliato nel traffico di Gasly mentre risale Vettel con l’Aston Martin. Buono lo spunto anche di Antonio Giovinazzi, che porterà la sua Alfa Romeo a conquistare il primo punto della stagione in decima posizione. Davanti la gara scorre, in attesa che qualcuno rompa gli indugi con il primo pit-stop. A farlo, a sorpresa, è Mercedes, con Hamilton richiamato ai box. La strategia è quella di anticipare la concorrenza montando gomme bianche e avere strada libera davanti per recuperare terreno. I calcoli, però, vengono fatti male dalla squadra, dato che l’inglese non solo non guadagnerà la posizione su Gasly, ma la perderà anche nei confronti di Vettel, restando settimo, seppur con il punto per il giro più veloce.

Pochi giri e la Mercedes chiama dentro anche Bottas. La sosta del finlandese, però, si trasforma in un ritiro. Il dado della ruota anteriore destra non si sfila con la pistola e la gomma rimane al suo posto senza possibilità di essere rimossa. Macchina nei box e addio sogni di gloria a Monaco. Sainz, così, guadagna la seconda posizione e dopo il pit-stop si mette a caccia di Verstappen. Per una ventina di giri riesce a seguire l’olandese, essendo anche più veloce di lui. Nel finale molla la presa e si accontenta del secondo posto. Dietro, invece, Perez è autore di una bella rimonta, dato che riesce, a suon di giri veloci, a recuperare con la sosta ben 3 posizioni: scavalcati Hamilton, Gasly e Vettel.

Nel finale il messicano prova anche a insidiare il podio di Norris, che nel frattempo ha doppiato il suo compagno di scuderia, vincitore già a a Monaco ai tempi della Red Bull, Ricciardo. Alla fine l’inglese riuscirà a tenersi stretta la terza piazza. A Montecarlo trionfa Verstappen, che si prende la leadership del mondiale per la prima volta in carriera. Così come è la prima volta da quando siamo nell’era del turbo-ibrido che Mercedes viene scavalcata al primo posto nella classifica costruttori. Secondo Sainz, festeggiato anche da Leclerc sotto il podio. Terzo Norris. A punti anche Stroll e Ocon.

MonacoGP, Verstappen vince davanti a Sainz. Leclerc non parte, disastro Mercedes
To Top