F1 News: ultime notizie sulla Formula 1

Monaco, il mancato GP costa 90 milioni. Russell ha vinto quello virtuale

Il Principato dovrà rinunciare ai quasi 100 milioni di euro di incassi provenienti dall’evento. Intanto, il pilota della Williams trionfa nel Gran Premio virtuale. Secondo Gutierrez, terzo Charles Leclerc

La Formula 1 continua a lavorare per la ripresa del mondiale in estate. Il Coronavirus, però, ha già fatto grandi danni, specie dal punto di vista economico. A rimetterci non sono solamente le scuderie, i piloti o i vertici del circus, ma anche gli organizzatori e i paesi ospitanti dei Gran Premi cancellati. Soprattutto quelli più piccoli, che per quanto ricchi accuseranno il colpo per il mancato evento a causa della pandemia. Uno su tutti: Monaco.

Il principato di Monte Carlo, infatti, avrebbe dovuto ospitare a fine mese l’attesissimo GP. Una delle gare più suggestive dell’intero campionato. Più per la location e la difficoltà di guida che per i sorpassi, molto limitati. Su Monaco, però, è già stata messa una croce per quest’anno, in quanto l’evento era organizzabile solo ed esclusivamente per il weekend del 24 maggio. Una circostanza eccezionale, ma che rischia di costare piuttosto cara al Paese.

Monaco, infatti, perderà introiti per circa 90 milioni di euro. Una ricaduta economica enorme per il piccolo principato, causata dal mancato arrivo della Formula 1 nei quattro giorni stabiliti. Una cifra che risulta di gran lunga la più alta tra quelle guadagnate da Monte Carlo durante l’anno grazie ai numerosi eventi organizzati in loco. Neanche Il Monaco Yatch Show o il Rally riescono a portare guadagni così alti in una sola tornata.

Parte di quei 90 milioni circa, derivano dalle spese dei visitatori che ammontano a 68 milioni di euro e rotti. Tre quarti dei profitti riguardano gli alberghi, i biglietti di accesso alle tribune del circuito di Monaco e la ristorazione. In aggiunta, ci sono gli incassi derivanti dal guadagno di immagine per il Principato. Insomma, un vero tracollo economico che rischia di avere ripercussioni importanti su Monte Carlo negli anni a venire. Per quanto, il GP dovrebbe corrersi nuovamente dal prossimo mondiale.

Nel frattempo, però, i piloti sono scesi in pista per le strade di Monaco. Seppur virtualmente. Infatti, in concomitanza con il weekend del GP di Monte Carlo reale, si è disputato il Monaco VirtualGP, che ha visto, tra gli altri, l’esordio nella categoria esport di Valtteri Bottas con Mercedes. Tra i piloti in gara, oltre al leader della classifica Charles Leclerc, anche il giocatore dell’Arsenal Aubameyang e il cantante Luis Fonsi.

La corsa è stata vinta con ampio margine da George Russell su Williams, seguito da Esteban Gutierrez su Mercedes. Ha chiuso il podio Charles Leclerc, arrivato al traguardo con gomme esaurite e dopo aver tentato invano di tenere botta al messicano. C’è stato anche un contatto che ha portato al testacoda del ferrarista, ma senza penalità per nessuno. Quinta l’altra Ferrari del secondo Leclerc in gara, Arthur, sopravanzato negli ultimi chilometri da Albon su Red Bull. Chiude la top-ten del GP di Monaco David Schumacher su Racing Point. Bottas fuori dalla zona punti.

Monaco, il mancato GP costa 90 milioni. Russell ha vinto quello virtuale
To Top