F1 News: ultime notizie sulla Formula 1

Mercedes si schiera contro il razzismo. La livrea sarà total black

La scuderia tedesca ha deciso di unirsi alla lotta contro la discriminazione per il colore della pelle, nata negli USA con il movimento Black Lives Matter a seguito dell’uccisione di George Floyd da parte della polizia statunitense

Ormai ci siamo. Il Coronavirus ha rallentato il mondo, ma non la voglia di tornare alla normalità. In tutti i settori della vita, compresa la Formula 1. Questo fine settimana, infatti, si riaccendono i bolidi a quattro ruote e partirà la caccia al campione del mondo in carica Lewis Hamilton, da molti considerato l’uomo da battere anche quest’anno. Il mondiale inizierà dal Red Bull Ring, in Austria. I protocolli sanitari saranno più che rigidi, nel rispetto del piano “bolla” varato da Ross Brawn per ogni circuito. Ma la F1 non guarda solo alla pandemia, bensì a tutti i problemi di attualità di questi tempi. Lotta al razzismo compresa. Su questo, Mercedes ha voluto lanciare un segnale molto forte.

In generale, il problema della discriminazione per il colore della pelle è stato affrontato già in passato dal motorsport. La Formula 1 e tutti gli altri settori del mondo delle corse hanno dato vita a iniziative tese proprio verso la sensibilizzazione di addetti ai lavori e appassionati. Il razzismo non è più tollerabile e il circus della F1 ha sposato la causa con lo slogan “We Race As One, una campagna a favore della lotta ad ogni tipo di discriminazione. Dal colore della pelle a quella di genere e così via. Su questo Mercedes è intransigente.

Nello specifico, la casa automobilistica tedesca ha varato l’iniziativa “End Racism”. Toto Wolff, team principal di Mercedes, inoltre, ha chiesto e ottenuto dagli alti vertici di fare qualcosa in più. Un gesto piccolo ma che lasci il pubblico non indifferente quando una freccia d’argento passerà a tutta velocità davanti ai tifosi o alle telecamere. Nel Gran Premio d’Austria, forse anche per tutto il mondiale, entrambe le vetture di Hamilton e Bottas scenderanno in pista con una livrea particolare. Interamente nera, con delle bande laterali color verde acqua e qualche trama argentata.

Un’iniziativa forte, dunque, quella di Mercedes, spiegata così dalla scuderia in un comunicato:

“Nelle ultime settimane il movimento Black Lives Matter ha acceso una luce su quanto ancora bisogna fare per combattere il razzismo e tutte le forme di intolleranza. Anche noi ne abbiamo tratto insegnamento per costruire un futuro nuovo. Siamo aperti alle diversità ma anche consapevoli che all’interno della nostra organizzazione soltanto il 3% dei lavoratori appartiene a minoranza etniche e che soltanto il 12% sono donne. Dobbiamo trovare un nuovo approccio per raggiungere aree della società e nuovi talenti dove ancora non arriviamo”.

Ovviamente, in prima linea per la battaglia al razzismo c’è il pilota di punta di Mercedes, Lewis Hamilton. L’inglese è stato il primo artefice di questa iniziativa e ha voluto ringraziare il consiglio d’amministrazione della Daimer, il team intero e la Formula 1 per aver compreso la sua passione in questa lotta e aver preso un così importante impegno sulle spalle.

Mercedes si schiera contro il razzismo. La livrea sarà total black
To Top