Marc Marquez
MotoGP News: ultime notizie sul Motomondiale

Marquez: “Impossibile imitare Rossi. Il calendario? Troppe gare”

Marc Marquez si esprime così in merito a Valentino Rossi: “Quello che Valentino ha fatto per la MotoGP è unico”. Sul calendario: “Troppe gare, non si può continuare così”

La rivalità tra Marc Marquez e Valentino Rossi, dentro la pista e fuori da essa, è scritta nelle pagine che ripercorrono la storia della MotoGP. Il 2022 sarà la prima stagione, dopo ben 25 anni, senza il Dottore. Il nove volte campione del mondo, dopo una lunga carriera colma di straordinari successi, ha deciso di ritirarsi. Ne sentiranno tutti la mancanza, compreso Marquez, che in un’intervista ai microfoni di Motorsport-Total ha riconosciuto la grandezza del fenomeno italiano:

“Rossi non ci sarà l’anno prossimo, ma sono sicuro che il colore giallo continuerà a dominare le piste. Più della metà delle tribune saranno gialle. Quello che Valentino ha fatto per la MotoGP è unico. Ripeterlo non è alla portata di alcun pilota. Lui ha vinto, ma soprattutto ha entusiasmato molti fan, avvicinandoli al nostro sport. È qualcosa che non si può ripetere. La MotoGP dovrebbe ringraziarlo”.

Il pilota spagnolo ribadisce che non è prevista alcuna riappacificazione tra i due, le sue parole di stima riguardano solo ed esclusivamente Rossi in quanto pilota. Gli episodi che si sono susseguiti nel 2015, evidentemente, sono impossibili da accantonare per entrambi:

“Non abbiamo un buon rapporto, ma non ho problemi a riconoscere quanto sia stato importante per lo sport. Non siamo stati rivali diretti negli ultimi anni e non dipende da me se il nostro rapporto cambia. Quello è una cosa che non mi interessa molto”.

Intanto, il countdown che ci separa dall’inizio della nuova stagione della MotoGP si fa sempre più breve. Dopo la rivisitazione del calendario, si può affermare con certezza che quella del 2022 sarà l’annata più lunga ed impegnativa della storia di questo sport. I pareri dei piloti sono discordanti, Marc Marquez è certamente tra i più critici in merito all’argomento:

“Se vogliamo andare in più paesi in futuro, dovremo cancellare alcune gare. 21 gare sono un gran numero, non possiamo andare avanti così”.

Francesco Bagnaia e Andrea Dovizioso si uniscono al coro, dichiarandosi fermamente contrari alle recenti modifiche apportate al calendario. Il pilota della Petronas afferma di non volerci neanche pensare, queste invece sono le dichiarazioni rilasciate dal ducatista:

“A volte ci si sente molto esausti. Non abbiamo molto tempo per rilassarci”.

Non sono dello stesso avviso Maverick Vinales e Mir. Il pilota della Suzuki rimanda il suo giudizio definitivo direttamente al termine della stagione, lo spagnolo dell’Aprilia RS-GP21, invece, si dichiara favorevole:

“Va bene per noi e per il campionato. Penso che la MotoGP crescerà di conseguenza. Questo deve essere il nostro obiettivo”.

Marquez: “Impossibile imitare Rossi. Il calendario? Troppe gare”
To Top