Marc Marquez
MotoGP News: ultime notizie sul Motomondiale

Marc Marquez, l’azzardo di Jerez costa caro: altra operazione e addio Brno

Il campione del Mondo in carica, insieme a Honda, aveva deciso di provare a partecipare all’AndaluciaGP, ma il troppo stress ha rotto la placca di titanio inserita nel braccio. E’ stato operato nuovamente ma salterà Brno. Rientro previsto a Misano a metà settembre

Il Motomondiale sta per tornare. Dopo la doppietta in terra spagnola di Fabio Quartararo, il francese vuole realizzare il detto “Non c’è due senza tre”. Una missione non impossibile per il pilota della Yamaha Petronas. Prossima tappa, infatti, sarà in Repubblica Ceca, sul circuito di Brno. Il transalpino, vincendo, darebbe uno strappo importante alla classifica piloti. Nessuno nei due precedenti Gran Premi, infatti, è stato in grado di competere con lui. La grande occasione, poi, arriva anche per l’assenza di quello che doveva essere il favorito numero per la vittoria del titolo 2020: Marc Marquez.

Un pasticcio vero e proprio quello messo a segno da Honda HRC, ora alle prese con un bombardamento mediatico non indifferente. Marc Marquez, infatti, si era infortunato nel corso dello SpanishGP a seguito di una brutta caduta in gara. Lo spagnolo si era rialzato senza riuscire a muovere spalla e braccio destri a causa di una frattura dell’omero. L’operazione si è resa subito necessaria per cercare di ridurre i tempi di recupero. Al centauro iberico, infatti, è stata impiantata una placca metallica con tanto di dodici viti. L’ottimismo, a seguito della riabilitazione fatta nei giorni immediatamente successivi all’intervento, lasciava spazio a scenari quasi impensabili. Tra questi, il rientro in pista a Brno.

La Honda, però, ha fatto di più. Presa dall’entusiasmo, la scuderia di Alberto Puig, in accordo con Marc Marquez, ha tentato l’azzardo. Lo spagnolo, infatti, è tornato in pista già nel corso del weekend dell’AndaluciaGP. Nel corso delle prove libere sul circuito Angel Nieto ha percorso ben 28 giri, sottoponendo il braccio a stress eccessivo, tanto da doversi ritirare poco dopo per aver avvertito un cedimento al gomito destro. Quello infortunato per intenderci. Marquez, però, non si è arreso e, durante il Q1, ha riprovato a scendere in pista, salvo sentire dolore e tornare ai box dopo il solo giro di lancio. Ritiro e niente Gran Premio dell’Andalucia.

I controlli cui è stato sottoposto Marc Marquez hanno evidenziato la rottura della placca metallica inserita nel braccio e avvitata alle ossa per il troppo stress. Da qui, dunque, la necessità di un nuovo intervento per sostituire la placca di titanio e rifissare l’omero destro. Il dottor Xavier Mir e il team dell’Ospedale Universitario Dexeus hanno portato a termine l’operazione con successo. Il campione del mondo in carica, dunque, ha trascorso 48 ore nell’istituto prima di essere dimesso. Ora potrà tornare a fare riabilitazione, ma la sua corsa al titolo rischia di finire già in questo weekend. Dovendo saltare Brno, in caso di vittoria di Quartararo, Marquez si ritroverebbe a meno 75 punti dalla vetta. Un gap quasi incolmabile, specialmente se si pensa al calendario ridotto. Possibile rientro a metà settembre a Misano.

Marc Marquez, l’azzardo di Jerez costa caro: altra operazione e addio Brno
To Top