LCR
MotoGP News: ultime notizie sul Motomondiale

LCR in MotoGP fino al 2026. HRC deve ancora decidere su Marquez e Dovizioso spera

Dopo la Ducati e la KTM, anche il team cliente di Lucio Cecchinello ha rinnovato il proprio contratto con Dorna e IRTA (International Race Teams Association) per 5 anni. L’altra faccia di Honda, HRC, deve ancora sciogliere le riserve su Marquez e il forlivese si dice pronto a sostituirlo

Siamo in quel periodo dell’anno in cui l’attesa diventa quasi spasmodica per gli appassionati di motori. La stagione passata, infatti, è alle spalle da quasi due mesi e quella che verrà è altrettanto lontana. Un percorso di avvicinamento al Motomondiale 2021 che si fa sempre più intenso. Tante sono le cose ancora da sistemare da parte degli addetti ai lavori in un tempo piuttosto limitato a disposizione. Ai primi test invernali di Losail, ormai, manca poco più di un mese e tutti i team sono al lavoro per farsi trovare il più preparati possibile. In contemporanea, poi, tutti i costruttori e le squadre clienti sono alle prese anche con questioni non tecniche, come le line-up e i rinnovi di contratto. Tra i team satellite possiamo citare LCR.

La scuderia di Lucio Cecchinello, cliente di Honda, ha deciso di rinnovare l’accordo con Dorna Sports e l’International Race Teams Association (IRTA) per altri 5 annni. Questo significa che il team italo-nipponico resterà in MotoGP almeno fino al 2026. Un annuncio che arriva a qualche giorno di distanza dal medesimo rinnovo fatto da Ducati e KTM. LCR non è una squadra di poco peso nel Motomondiale, se si pensa che è nata nel 1996 nell’ex 125 e nel 2006 è sbarcata nella classe regina delle corse a due ruote. Inoltre, ha sempre potuto vantare su piloti di grande esperienza e talento, non ultimi Cal Crutchlow e Takaaki Nakagami. Il giapponese, poi, farà coppia da quest’anno con Alex Marquez. Queste le parole di Cecchinello a proposito del rinnovo:

“Sono grato di poter continuare a gareggiare nella categoria regina per altri cinque anni e non vedo l’ora di iniziare un nuovo capitolo nella storia di LCR con entrambi i nostri piloti Takaaki Nakagami e Alex Marquez su una moto ufficiale”

LCR, dunque, cercherà di essere protagonista fin dalla prossima stagione. Mentre l’altra faccia di Honda, HRC, deve ancora sciogliere le riserve su chi sarà il primo pilota per il 2021. Gli aggiornamenti recenti sulle condizioni di Marc Marquez rendono complicato, anche se non impossibile, un rientro dello spagnolo entro la prima gara in Qatar. Chi attende notizie, dunque, è Andrea Dovizioso. Dalla scuderia nipponica non è arrivata alcuna richiesta finora. Anche perché ci sarebbe Bradl in pole position. Ma il forlivese continua a sperarci. Tanco che il suo manager, Simone Battistella, intervistato da Sky Sport, assicura che l’italiano si farebbe trovare pronto in caso di chiamata:

“Dovi si farebbe trovare pronto. Si sta allenando per il motocross a livello amatoriale, ma lo sta facendo a suo modo. Sempre con l’intensità che impiegherebbe per una normale pre-stagione della MotoGP”.

LCR in MotoGP fino al 2026. HRC deve ancora decidere su Marquez e Dovizioso spera
To Top