GP di Valencia
MotoGP News: ultime notizie sul Motomondiale

GP di Valencia: vittoria fantastica per Morbidelli. Mir campione del mondo

L’italiano vince di forza dopo una gara in testa e un duello mozzafiato con Miller all’ultimo giro. Il pilota della Suzuki, oggi settimo, trionfa nel mondiale e riporta il titolo al team giapponese dopo 20 anni. L’ultimo fu Kenny Roberts. In Moto 3 vince Arbolino, in Moto 2 Martin

Una gara tirata fino al traguardo e che consegna il titolo mondiale. Questo il riassunto del GP di Valencia vinto da Franco Morbidelli, con Joan Mir settimo e matematicamente campione del Mondo in MotoGP. Un successo che riporta il titolo in Suzuki a 20 di distanza dall’ultima volta. All’epoca lo vinse Kenny Roberts nel 2000. Ma andiamo con ordine. Al via Miller scatta bene con la Ducati Pramac e mette le sue ruote davanti a quelle di Morbidelli, poleman di giornata. Ma alla prima curva l’australiano va lungo, permettendo al pilota della Yamaha Petronas di riprendersi la vetta. Male Quartararo, che finisce largo in curva 2 ed è subito costretto alla rimonta. Mir, invece, parte senza prendersi rischi, accasandosi in decima posizione.

Qualche giro e il primo contendente al titolo dice addio al GP di Valencia. Parliamo proprio di Quartararo, che nel tentativo di rimontare viene sbalzato giù dalla propria moto. Davanti, Morbidelli guadagna terreno su Miller e Pol Espargarò, mentre Zarco finisce nel ghiaione, permettendo a Mir di guadagnare un’ulteriore posizione. Il compagno di squadra in Suzuki, Alex Rins, se la gioca per il podio, pressato e sorpassato da un Nakagami in grande spolvero. Tanto che il giapponese riesce a rimontare anche sulla KTM di Espargarò. Ma proprio nel cercare il sorpasso all’ultima curva, il pilota Honda esagera e finisce a terra sul più bello.

Nelle retrovie, faticano Vinales e Rossi con le due Yamaha ufficiali. Lo spagnolo si accontenta della decima posizione, dopo una partenza pessima dalla sesta casella. Il Dottore, ancora alle prese con i postumi da Coronavirus, riesce a lottare con Cal Crutchlow per la dodicesima piazza, portando a casa quattro punti dopo sei “zero” consecutivi. Buona gara di Dovizioso, che si porta alle spalle di Mir, dopo essersi liberato anche di Aleix Espargarò su Aprilia. Il ducatista chiuderà ottavo. Davanti Morbidelli gestisce la gomma, ma nel finale, nonostante una gomma più morbida all’anteriore, Miller si avvicina pericolosamente all’italiano. Iniziano i due giri più difficili del GP di Valencia per la Yamaha Petronas numero 21. La Ducati Pramac si avvicina così tanto da poter sfruttare in rettilineo il suo motore più performante.

In curva uno Miller attacca Morbidelli, ma l’italiano sfrutta l’incrocio per rimettersi davanti in curva due. E’ un duello serrato. All’ennesimo attacco, il ducatista si rimette davanti e sembra fatta, ma Morbidelli non ci sta e si ributta subito dentro, guadagnando di nuovo la testa della corsa. Sul rettilineo del traguardo sono quasi appaiati, ma la spunta l’italo-brasiliano. Morbidelli vince il GP di Valencia davanti a Miller e Espargarò. Quarto Rins, quinto Binder, sesto Oliveira. Ma soprattutto, settimo è Mir che vince il Motomondiale 2020. Una sola gara vinta, ma tanta costanza di risultati per il pilota Suzuki, che gli ha permesso di trionfare in MotoGP per la prima volta. Corsa al titolo aperta nelle classi minori. Arbolino vince in Moto 3, con Arenas quarto. In Moto 2 trionfa Martin, con Bezzecchi terzo e Bastianini solo sesto, ma ancora leader del mondiale.

GP di Valencia: vittoria fantastica per Morbidelli. Mir campione del mondo
To Top