GP di Stiria
MotoGP News: ultime notizie sul Motomondiale

GP di Stiria, Oliveira vince a sorpresa la gara numero 900 della storia della MotoGP

Il pilota portoghese trionfa nel GP di Stiria al termine di una gara rocambolesca. Secondo Miller, terzo Pol Espargarò. Vinales abbandona la moto in corsa per un problema ai freni. Quinto Dovizioso, nono Rossi

La MotoGP è tornata in pista per concedere il bis, a una settimana di distanza, sul Red Bull Ring. Il GP di Stiria ha regalato intense emozioni fino alla bandiera a scacchi. Al via parte bene Joan Mir. Lo spagnolo della Suzuki riesce sin dallo scatto a essere velocissimo e prova a prendere distanza dal resto del gruppo. Dietro di lui, il duo formato da Jack Miller e Nakagami riesce a tenere il passo per qualche giro. Alle loro spalle, Pol Espargarò, partito dalla pole position, fatica a rimanere nelle posizioni da podio e viene incalzato da Alex Rins.

Parte bene Valentino Rossi, che dalla quattordicesima posizione riesce a chiudere il primo giro al nono posto. Male, invece, le altre due Yamaha di Viñales e Quartararo, risucchiate nel gruppone. Gira veloce Johann Zarco, partito dalla pit lane nel GP di Stiria per una penalità dovuta all’incidente di settimana scorsa. Dovizioso prova a rimanere ancorato ai primi cinque, ma la sua Ducati entra presto in crisi con le gomme, venendo risucchiata fino all’ottava posizione.

Davanti Mir riesce a fare la differenza, portando il suo vantaggio sul duo alle sue spalle fino a due secondi e mezzo. Ma sul più bello per lo spagnolo, il colpo di scena del GP di Stiria. La Yamaha ufficiale di Maverick Viñales ha un problema in rettilineo con i freni e non riesce a rallentare. Il centauro iberico, dunque, è costretto ad abbandonare letteralmente la moto a più di 227 chilometri orari. Il bolide si va a schiantare in curva uno e prende fuoco. Bandiera rossa. Nel rientrare ai box, Rossi e Quartararo si scambiano qualche opinione sulle rispettive moto per capire la situazione dei propri freni.

Alla ripartenza, Mir e Nakagami, primo e secondo sulla nuova griglia, non riescono a ripetere le ottime prestazioni messe in mostra fino a poco prima dell’interruzione. Chiuderanno il GP di Stiria rispettivamente quarto e settimo. Partono a fionda, invece, Miller e Pol Espargarò che, non a caso, si prendono la prima e la seconda posizione, dando vita a un duello magnifico, ma dall’esito amaro. Alle loro spalle rimane vigile Miguel Oliveira su KTM Tech 3.

Inizia l’ultimo giro. Pol Espargarò, davanti, imposta male curva 3, nella speranza di coprire l’interno. Ne approfitta Miller per uscire più veloce. L’australiano sfrutta la scia nel rettilineo successivo e si butta all’interno in curva 4. Alle ultime due curve, però, la KTM ufficiale dello spagnolo si avvicina e i piloti s’incrociano di traiettoria, finendo per andare larghi entrambi nell’ultima curva. Tra i due litiganti gode Oliveira, che vince il GP di Stiria, davanti a Miller e Espargaró, finito oltre i limiti della pista ma non penalizzato. Quinto Dovizioso, che riduce il distacco da Quartararo. Nono Rossi. Doppietta italiana nelle classi minori. Vince Celestino Vietti in Moto 3 e Marco Bezzecchi in Moto 2.

GP di Stiria, Oliveira vince a sorpresa la gara numero 900 della storia della MotoGP
To Top