GP di Russia
F1 News: ultime notizie sulla Formula 1

GP di Russia, vince Bottas. Hamilton terzo e penalizzato. Sesto Leclerc

Il finlandese precede la Red Bull di Verstappen. Il campione del mondo in carica sconta 10 secondi di penalità totali (5 + 5) per aver provato la partenza prima della gara due volte in una zona diversa da quella predisposta. Ottimo Perez, quarto. Vettel lotta ma chiude fuori dai punti

La Formula 1 è tornata in pista a Sochi, dopo la tripletta formata da SPA, Monza e Mugello. A vincere il GP di Russia è stato Valtteri Bottas, al termine di una gara piuttosto combattuta e piena di penalità di diverso genere inflitte ai piloti. Tra queste, la doppia a Lewis Hamilton. L’inglese, infatti, ha subito la penalizzazione per aver infranto una regola piuttosto chiara del pre-gara. I piloti, nello schierarsi, possono effettuare prove di partenza in una zona apposita. Il campione del mondo in carica, invece, l’ha provata per ben due volte in un punto diverso della pista. Anche piuttosto pericoloso: l’uscita dalla pit lane.

Una manovra costata per due volte la penalità di tempo da 5 secondi, per un totale di 10, e inizialmente altri due punti sulla patente. Hamilton, ad oggi, ne conta 10. In caso dovesse arrivare a 12, scatterebbe la squalifica per un GP. Nel post-gara, però, Mercedes si è assunta la responsabilità dell’accaduto. Punti della patente, dunque, non aggiunti dalla FIA. Partenza del GP di Russia complicata anche per Sainz e Stroll. Lo spagnolo della McLaren finisce contro il muro nella via di fuga obbligatoria per chi taglia curva 2. L’inglese della Racing Point, invece, si gira dopo essere stato toccato da Leclerc nel posteriore. Nessuna sanzione per il ferrarista. Hamilton, unico con gomma rossa dei primi tre, spinge il più possibile dopo il rientro della Safety Car, ma non riesce a guadagnare più di 2 secondi e mezzo sul finlandese alle sue spalle.

Ai box, il team non tocca la macchina per 10 secondi e poi monta gomme hard. Una scelta che non paga a livello di prestazione. Dietro, Leclerc riesce a rimontare fino alla terza piazza, sfruttando i pit-stop degli avversari. La Ferrari sembra leggermente più veloce anche in rettilineo. Lo testimoniano le difficoltà di Ricciardo e Ocon a sopravanzare Vettel nonostante le gomme fresche dei due Renault. Un gioco di squadra che consentirà a Leclerc di tenere dietro fino al traguardo almeno il francese. Non bastano, invece, i 5 secondi di penalità inflitti all’australiano per il taglio di curva 2 senza passare per la via di fuga apposita, per stargli davanti. Il monegasco chiuderà sesto.

Bottas, davanti, vola e riesce a tenere sia Verstappen che Hamilton a distanza di sicurezza. L’olandese si accende nel finale, dove rosicchia terreno alla Mercedes in prima posizione. Peccato che a stoppare ogni tentativo di rimonta negli ultimi giri siano i doppiati. Bottas vince il GP di Russia e si prende anche il punto addizionale per il giro più veloce in gara. Hamilton, invece, infuriato per le penalità ricevute, rinvia l’appuntamento con la 91esima vittoria in carriera. L’occasione per raggiungere Schumacher arriva proprio in Germania, patria dell’ex pilota Ferrari. Da sottolineare l’ottima gara di Perez, quarto su Racing Point. GP complicato, invece, per Norris. Albon, penalizzato di 5 secondi sempre per curva 2, mantiene per un soffio la decima piazza, davanti a Giovinazzi. Fuori dai punti un Vettel versione scudiero.

GP di Russia, vince Bottas. Hamilton terzo e penalizzato. Sesto Leclerc
To Top