GP di Imola
F1 News: ultime notizie sulla Formula 1

GP di Imola a Hamilton. Mercedes campione del mondo per la settima volta

La scuderia di Stoccarda conquista una doppietta nel GP dell’Emilia-Romagna e porta a casa il settimo titolo mondiale costruttori consecutivo. Sul podio anche Ricciardo. Quarto Kvyat, quinto Leclerc. Foratura per Verstappen

Meriterebbe una riconferma il GP di Imola, alla pari di Portimao e Mugello, dopo tutte le emozioni che ci ha regalato. Alla fine l’ha spuntata Lewis Hamilton rimontando su Bottas e vincendo di forza. Ma andiamo con ordine. Al via proprio l’inglese si lascia scavalcare da Max Verstappen, mentre il compagno di scuderia tiene la prima posizione. Partono bene anche Ricciardo, su Renault, e Gasly su Alpha Tauri. Leclerc recupera una posizione, mentre Vettel viene involontariamente a contatto con Magnussen, che si gira. Dopo qualche tornata, il primo colpo di scena. Gasly viene richiamato ai box per ritirare la monoposto per un problema idraulico.

Davanti, Ricciardo entra presto in crisi con la gomma soft e Leclerc si avvicina notevolmente. La Ferrari, però, prova la carta dell’undercut, montando sulla monoposto del monegasco gomme hard. Rispondono sia la Renault che la Red Bull, con Albon. Leclerc riesce a stare davanti alla vettura austriaca ma non a quella francese. Intanto si avvantaggia Sergio Perez, risalito fino alla quinta posizione, mentre Raikkonen e Vettel proseguono con gomma media occupando rispettivamente la quarta e la quinta piazza. Bottas, nel frattempo, inizia a perdere terreno e Verstappen tenta l’undercut a sua volta, montando gomme hard. Al rientro del finlandese, le posizioni rimangono invariate, ma il distacco è diminuito sensibilmente.

In tutto questo, si accende Hamilton che chiede al team di non fermarlo. Le gomme sono usurate, ma i giri sono da qualifica. L’inglese costruisce la propria vittoria nel GP di Imola mettendo tra se e Bottas quasi 29 secondi. Lo aiuta involontariamente Ocon, che ferma la sua Renault vicino alla pista e costringe i commissari all’uso della Virtual Safety Car. Questa dura giusto il tempo del pit stop di Hamilton, consentendo al campione del mondo in carica di effettuare la sosta e non perdere tutto il vantaggio accumulato. Dietro di lui si accende il duello tra Bottas e Verstappen, con il finlandese in difficoltà per un problema alla vettura. Il sorpasso arriva all’ennesimo lungo del pilota Mercedes. Ma l’olandese non è fortunato e nel finale si ritira per lo scoppio della gomma posteriore destra, causa detrito colpito.

Safety Car. Vettel, dopo il primo disastroso pit stop per il mancato avvitamento dell’anteriore destra, rientra come le Mercedes, Kvyat e Perez per montare gomma soft. Restano fuori Ricciardo, terzo, Leclerc, quarto, e Albon, quinto. La scelta paga solo per il francese. Il russo dell’Alpha Tauri sfrutta le gomme nuove per superare Red Bull e Ferrari, mentre la Racing Point riesce solo a sopravanzare Albon, giratosi nel sorpasso di Kvyat, perdendo un podio che sembrava già suo. Leclerc va in difficoltà alla ripartenza ma limita i danni chiudendo quinto. Kvyat si accoda a Ricciardo, che conquista il podio. Bene anche le Alfa Romeo, con Raikkonen e Giovinazzi rispettivamente nono e decimo. Hamilton e Bottas fanno doppietta nel GP di Imola e permettono a Mercedes di vincere il settimo titolo mondiale costruttori consecutivo. L’inglese avrà in Turchia il match point per quello piloti.

GP di Imola a Hamilton. Mercedes campione del mondo per la settima volta
To Top