GP di Brno
MotoGP News: ultime notizie sul Motomondiale

GP di Brno a rischio: al momento è fuori dal calendario 2021

La gara in Repubblica Ceca potrebbe saltare a causa della mancanza di fondi per l’organizzazione dell’evento, a meno che Dorna e Stato non aiutino la municipalità. Il Gran Premio è a forte rischio anche per il quinquennio 2022-2026

La MotoGP è a riposo da qualche settimana, dato che il Motomondiale 2020 si è concluso con la gara di Portimao. Tutti i team stanno mettendo a punto gli ultimi dettagli per non farsi trovare impreparati al via della stagione 2021. Un’annata che inizierà a febbraio con i test invernali e proseguirà con un mondiale che, si spera, possa tornare sui circuiti più belli del mondo. Certo l’edizione appena conclusa è stata una scommessa vinta da parte dei vertici Dorna. Un calendario improvvisato e solamente europeo che ha permesso al circus di non fermarsi nemmeno di fronte all’emergenza da Coronavirus. Lo spettacolo, poi, non è mancato affatto. Basti pensare ai dati del Motomondiale 2020. Uno su tutti: 9 vincitori diversi di GP su 15 gare corse. Una di queste, però, rischia di non poter tornare nel calendario 2021: il GP di Brno.

Un Gran Premio storico, al quale nessun pilota vorrebbe rinunciare per nulla al mondo. Basti pensare che il GP di Brno si corre ininterrottamente dal 1987 e si è disputato anche nell 2020. Sono 33 edizioni consecutive ed è davvero difficile immaginare un Motomondiale senza la gara in Repubblica Ceca. Eppure qualcosa fa pensare che dovremmo abituarci presto all’idea di non vedere la corsa nel calendario 2021. Questo perché, ad oggi, la municipalità ha annunciato ufficialmente di non poter permettersi l’organizzazione dell’evento a causa della forte crisi economica in corso. Tradotto: non ci sono soldi nelle casse del comune per poter investire sul GP del prossimo anno.

Le spese, infatti, sono tante e al momento non sono disponibili i circa 9 milioni di euro richiesti per l’organizzazione del GP di Brno. Una situazione che si aggrava ulteriormente se si pensa che di questi, 5 milioni sono per la manutenzione del circuito. Questo perché in agosto i piloti e le squadre si erano lamentati del manto stradale non in perfette condizioni. Quindi da rifare nuovamente. Ma i fondi non sono sufficienti per organizzare l’evento di per sè. Figuriamoci per sostenere anche ulteriori spese. Il tutto, ovviamente, al netto di eventuali aiuti da parte della Dorna o dello Stato. Cosa che al momento non sembra possibile per diversi motivi.

La Dorna, infatti, ha già fatto sapere che, date le perdite dello scorso anno, non accetterà richieste di sconto sui 9 milioni necessari per organizzare la gara. Lo Stato, invece, sta investendo per l’emergenza Covid-19. Il GP di Brno, a meno di ripensamenti, non si correrà nel Motomondiale 2021. Ma il rischio non riguarda solo l’anno che sta per arrivare. Bensì anche la presenza nel quinquennio 2022-2026. Le difficoltà economiche, infatti, sono destinate ad aumentare. Senza l’aiuto del Governo di Praga, o un abbassamento delle pretese da parte di Dorna, il circuito della Repubblica Ceca rischia di non potersi iscrivere per lungo tempo nelle gare da disputarsi in un mondiale.

GP di Brno a rischio: al momento è fuori dal calendario 2021
To Top