GP dell'Emilia Romagna
MotoGP News: ultime notizie sul Motomondiale

GP dell’Emilia Romagna: vince Vinales. Bagnaia, che peccato!

Lo spagnolo vince la seconda tappa sul circuito di Misano e si rimette in gioco per il mondiale. Secondo Mir, terzo Pol Espargarò. Che dispiacere per Pecco, caduto a 7 giri dal termine quando era primo. Out anche Rossi

Incredibile come possa cambiare l’esito di una gara in una settimana. Si è corso di nuovo a Misano, per il GP dell’Emilia Romagna, ma la classifica, rispetto a domenica scorsa, è completamente diversa. Vince Maverick Vinales, davanti a Joan Mir e Pol Espargarò. Ma andiamo con ordine. Al via scatta molto bene Jack Miller che, per un paio di curve, si mette davanti a Vinales. Ottima la partenza di Bagnaia e Rossi, che recuperano un paio di posizioni a testa. Sprofonda Andrea Dovizioso, in grossa difficoltà con la sua Ducati nelle fasi iniziali. Attardato anche Mir, mentre Franco Morbidelli tenta la rimonta: chiuderà nono.

La gomma hard non sembra reagire bene, faticando a entrare in temperatura e risultando piuttosto scivolosa nelle fasi iniziali. Infatti a pagarne le conseguenze sono in rapida successione Aleix Espargarò, Brad Binder, che era nel gruppo di testa, e Rossi. Gli ultimi due ripartono ma dopo qualche giro decidono di ritirarsi. Gran rimpianto per il Dottore, dopo l’ottimo quarto posto di settimana scorsa. Intanto, Vinales e Bagnaia riescono a prendere vantaggio su Pol Espargarò e Fabio Quartararo. Il ducatista ne ha di più e appena possibile approfitta di un largo dello spagnolo per infilarsi e mettersi alla guida del GP dell’Emilia Romagna. Alle loro spalle, invece, si ritira Jack Miller per problemi alla sua Ducati Pramac. Dovizioso, approfittando delle defezioni degli avversari e con un paio di sorpassi, rimonta fino alla nona posizione.

Bagnaia vola via, riuscendo a mettere tra sé e Vinales un secondo e mezzo. La gara fila via senza troppi patemi d’animo, ma l’errore, purtroppo, è dietro l’angolo. Sette giri alla fine, il centauro della Ducati Pramac apre un filo troppo presto il gas e finisce nella ghiaia. Un dispiacere enorme. Ne approfitta la Yamaha, che si prende il comando del GP dell’Emilia Romagna. Vinales gestisce, avendo più di quattro secondi di vantaggio sui diretti inseguitori. Alle sue spalle si accende la lotta per la seconda piazza. Pol Espargarò non regala nulla a Quartararo. I due finiscono per perdere tanto tempo, permettendo a Mir di rientrare.

Il centauro della Suzuki si libera magistralmente del francese della Petronas alla prima variante. Poco dopo si sbarazza anche del connazionale della KTM, superato a sua volta da Quartararo. Peccato che quest’ultimo venga sanzionato con un long lap penalty all’ultimo giro e che non sconti la penalità. I commissari, allora, lo puniscono con 3 secondi da aggiungere al tempo complessivo di gara, facendolo scivolare in quarta posizione. Una situazione che favorisce sia Pol Espargarò, che sale sul podio del GP dell’Emilia Romagna, sia Andrea Dovizioso. Il forlivese, infatti, approfitta anche della caduta di Lecuona per guadagnare un’altra posizione, l’ottava, e mantenere la testa della classifica mondiale di un punto su Quartararo e Vinales. A meno 4, invece, c’è Mir. Trionfo di Fenati in Moto3, secondo Vietti. In Moto 2 altra doppietta azzurra: vince Bastianini davanti a Bezzecchi.

GP dell’Emilia Romagna: vince Vinales. Bagnaia, che peccato!
To Top