GP del Bahrain
F1 News: ultime notizie sulla Formula 1

GP del Bahrain, il secondo appuntamento si corre su un layout diverso

Il secondo GP del Bahrain si svolgerà su una versione inedita del circuito di Sakhir, che assomiglia quasi a un ovale. Previsti 87 giri da 55 secondi l’uno.

La Formula 1 sta per tornare. Dopo la settimana di pausa a seguito del Gran Premio di Spagna, i bolidi a quattro ruote si preparano a correre in Belgio, sul circuito di SPA Francorchamps. Le Mercedes vogliono confermare il dominio finora messo in pista, mentre Verstappen proverà a mettere i bastoni tra le ruote di Hamilton e Bottas. Dietro di loro, tutti i motorizzati dalla casa di Stoccarda tenteranno di tenere il passo delle Frecce d’Argento. Ferrari, invece, ha apportato diversi aggiornamenti alle monoposto, sperando che diano subito i loro frutti. Novità, però, ci sono anche dal punto di vista del calendario 2020 del Mondiale di F1. Specie per quel che riguarda il GP del Bahrain.

Sul circuito di Sakhir, infatti, sono previsti ben due appuntamenti consecutivi, come accaduto già a Silverstone e al Red Bull Ring. Ma a differenza di quanto successo in Inghilterra e in Austria, il secondo GP del Bahrain sarà diverso non solo nel nome, ma anche nel tracciato. Liberty Media, infatti, dopo aver escluso la possibilità di percorrere il circuito al contrario, ha deciso di utilizzare per la seconda gara il percorso più esterno. Si tratta del perimetro attorno alla pista, dove le macchine sfrecceranno per ben 87 giri. Trenta in più rispetto al primo appuntamento.

Un numero di tornate piuttosto alte, dovuto alla lunghezza limitata del circuito esterno, che misura solamente 3543 metri contro i 5412 di quello tradizionale. Una sorta di Montecarlo, a livello di durata, ma di forma molto più semplice. La pista, infatti, assomiglia più a un ovale che a un tracciato tradizionale, con molti rettilinei e poche curve (undici in totale, quattro in meno rispetto al circuito tradizionale). Il tutto renderà la gara molto veloce e, probabilmente, ricca di sorpassi. Il tempo sul giro, almeno in qualifica, è previsto sotto il minuto di percorrenza. Si parla di circa 55 secondi per passaggio. Il secondo GP del Bahrain si correrà il weekend del 6 dicembre, sempre in notturna.

Il Circuito Internazionale del Bahrain, la Bahrain Motor Federation e la Fia, stanno lavorando per garantire che tutti gli elementi della pista siano preparati e testati secondo gli standard attuali imposti per una gara di F1. Questo per poter dare modo al secondo GP del Bahrain di svolgersi regolarmente. Grande la soddisfazione trapela dalle parole del managing director della Formula 1, Ross Brawn:

“Siamo entusiasti di annunciare questa novità e vogliamo ringraziare i nostri partner del Circuito Internazionale del Bahrain per il continuo supporto. Abbiamo valutato una serie di opzioni per il tracciato alternativo e concluso che quello esterno fornirà l’alternativa migliore e lo farà con una nuova sfida per tutte le squadre e intrattenere tutti i nostri fans con alte velocità e tempi sul giro veloce”.

GP del Bahrain, il secondo appuntamento si corre su un layout diverso
To Top