F1 News: ultime notizie sulla Formula 1

Gara Sprint per le qualifiche dei GP doppi, solo Mercedes si oppone

La Sprint Race potrebbe essere il nuovo format per le qualifiche del secondo weekend di gara sui circuiti che ospiteranno due Gran Premi consecutivi. Al momento solo il team tedesco si è opposto

Il Coronavirus tiene ancora ai box i bolidi di Formula 1, anche se è arrivata l’ufficialità: si riparte. Doppio gran premio in Austria, sul Red Bull Ring. Primo atto il 5 luglio, poi il 12 si ripete. Quindi il conto alla rovescia è iniziato, ma nell’attesa si continua a pensare al futuro. Non solo budget cup o nuovi telai, ma anche idee per rendere la F1 ancora più spettacolare. Novità interessanti potrebbero arrivare nell’ambito delle qualifiche con il nuovo format della Gara Sprint.

Si tratta di un’idea nata per i gran premi che si disputeranno due volte sullo stesso circuito. Le qualifiche con Gara Sprint potrebbero prendere il posto dell’attuale tipologia, che ha comunque riscontrato successo, per il secondo weekend di corse sul medesimo tracciato. Il sabato, i piloti verrebbero schierati sulla griglia di partenza in ordine inverso rispetto alla classifica del mondiale. Il leader del campionato partirebbe in fondo al gruppo, mentre l’ultimo della graduatoria scatterebbe dalla pole position.

Si disputerebbe, così, una gara della durata di qualche giro, per stabilire, in base all’ordine di arrivo, la griglia di partenza della domenica. Un metodo rivoluzionario che potrebbe garantire maggiore spettacolo anche nel Gran Premio vero e proprio. Inoltre, darebbe la possibilità ai piloti dei team minori di giocarsi le posizioni che regalano punti iridati. Ovviamente, la Gara Sprint verrebbe usata solo per i secondi GP di Austria, Gran Bretagna e Bahrain. Questi i circuiti che, al momento, ospiteranno con tutta probabilità due gare consecutive.

Un’idea che piace a Liberty Media e che trova riscontri anche negli appassionati. Ora la palla passa alle scuderie, che devono votare all’unanimità per poter approvare il progetto. Nove teams su dieci sono favorevoli alla Gara Sprint. L’unica che non sembra d’accordo è Mercedes. La squadra leader degli ultimi mondiali costruttori, infatti, non è convinta del format, considerato rischioso. A guidare l’opposizione, ovviamente, è il team principal delle frecce d’argento, Toto Wolff.

Ma non è detto che l’ingegnere austriaco possa cambiare opinione nelle prossime giornate. Una risposta è attesa dalla federazione in breve tempo. Anche perché bisogna ufficializzare i calendari e dare il via alla stagione entro il 5 luglio. In questo senso, lunedì potrebbe essere il giorno giusto per conoscere tappe e date della Formula 1 2020. Sul fronte della Gara Sprint, invece, qualcosa in più la sapremo già mercoledì. È in programma, infatti, una nuova riunione alla presenza dei responsabili di tutti e 10 in team iscritti al mondiale 2020 e l’argomento sarà messo tra gli ordini del giorno.

Gara Sprint per le qualifiche dei GP doppi, solo Mercedes si oppone
To Top