Stefano Domenicali CEO Formula 1
F1 News: ultime notizie sulla Formula 1

Domenicali annuncia 7 Sprint Qualifying per il 2022

In vista del 15 ottobre, quando ufficialmente verrà svelato il calendario definitivo 2022, il CEO di Liberty Media ha svelato qualcosa ai microfoni di Sky Sports, lasciando intendere che anche gli appuntamenti del prossimo mondiale saranno 23

La Formula 1 è entrata oggi ufficialmente nella race week. Il prossimo appuntamento, infatti, è previsto per domenica 10 ottobre sul circuito di Istanbul. Un Gran Premio che, come quello di Sochi di due settimane fa, è stato corso sotto la pioggia nella sua ultima edizione. Il finale, anche lì, fu clamoroso. Prima il dominio delle due Racing Point, con Stroll primo per gran parte del GP, salvo poi non arrivare nemmeno sul podio. Poi la vittoria inattesa di Hamilton, laureatosi campione del mondo per la settima volta. Infine la grande gara delle Ferrari, specialmente con Vettel, che ha chiuso terzo in rimonta, mentre Leclerc ha sbagliato la frenata prima dell’ultima variante, finendo lungo e regalando il podio a Perez e al compagno di scuderia. Nell’attesa di correre, Stefano Domenicali ci regala qualche anticipazione sul 2022.

Parliamo, ovviamente del CEO di Liberty Media, ossia del capo della Formula 1. Un impegno costante da parte dell’azienda per rendere più spettacolare il prodotto “F1”, attraverso diversi accorgimenti tecnici e di regolamento, che hanno piano piano stravolto l’immaginario cui erano abituati gli appassionati. A volte in positivo, altre in negativo. Ma la volontà di Domenicali è di aumentare l’adrenalina e il numero delle gare in stagione, attraverso l’inclusione in calendario di circuiti nuovi o storici ma fuori dal giro da diversi anni e l’inserimento in pianta stabile delle Sprint Qualyfing. Un format, quest’ultimo, su cui teams, FIA e Libery Media hanno discusso a lungo e sul quale si è trovata finalmente la quadra.

Quest’anno ne sono già state disputate due. La prima a Silverstone, la seconda a Monza. Una terza è stata confermata nel GP del Brasile. La Sprint Qualyfing ha aumentato sensibilmente lo spettacolo del weekend, garantendo agli spettatori una maggiore azione a partire già dal venerdì, storicamente giornata di prove libere. Queste ultime, laddove la gara sprint non si corra, sono state ridotte a 60 minuti per sessione, in modo tale da costringere teams e piloti a entrare in pista al più presto e non limitarsi a giri lenti e sporadici come accadeva un tempo.

La novità annunciata da Stefano Domenicali, dunque, riguarda proprio l’aumento di Sprint Qualyfing nel corso del prossimo mondiale. Si passerà dalle attuali 3 a 7. Dove ancora non è lecito saperlo. Di certo i tre circuiti dove si è svolta la gara sprint saranno confermati e verranno affiancati da altri 4 autodromi. Il tutto sarà svelato nel dettaglio il prossimo 15 ottobre, quando Liberty Media annuncerà il calendario definitivo, o quasi, relativo al mondiale 2022, che includerà anche la grande rivoluzione tecnica delle monoposto. Insomma, lo spettacolo e l’adrenalina non mancheranno di certo.

Domenicali annuncia 7 Sprint Qualifying per il 2022
To Top