Fabio Di Giannantonio
MotoGP News: ultime notizie sul Motomondiale

Di Giannantonio: “Mi hanno rubato tutte le moto, aiutatemi”

Fabio Di Giannantonio, attraverso Instagram, ha lanciato un appello ai suoi fan: “Mi hanno aperto il box. Se trovate in giro qualcosa di mio, contattatemi”

Non è il miglior modo per salutare il 2021. Fabio Di Giannantonio, che nel 2022 debutterà in MotoGP con la Ducati del team Gresini, è stato derubato. Il giovane pilota romano tenta il tutto per tutto, attraverso il suo profilo Instagram lancia un appello ai suoi fan per tentare di ritrovare ciò che gli è stato sottratto:

“Ragazzi mi hanno aperto il box. Se trovate in giro caschi, tute, moto mie si tratta della roba che mi è stata rubata, per favore contattatemi subito”.

Di Giannantonio ha sollecitato i suoi follower a contattarlo nel caso in cui ci dovessero essere informazioni utili, la richiesta d’aiuto è stata accompagnata dalla pubblicazione delle foto delle moto che gli sono state rubate. Il classe 1998, come già detto in precedenza, esordirà nella top-class in sella alla Ducati del team Gresini Racing, al fianco di Enea Bastianini. La carriera del pilota romano inizia nel 2013 all’età di 15 anni, quando partecipa al Campionato Europeo Moto3 piazzandosi, al termine dell’anno, in nona posizione. Il 2015 inizia alla grande, Di Giannantonio conquista tre podi nelle prime 4 gare della stagione e porta a casa la prima vittoria al Sachsenring nella Rookies Cup. Poco dopo ottiene un altro successo a Brno, conquista il primato anche nell’ultima gara dell’anno.

L’anno successivo, seppur vivendo qualche difficoltà iniziale dovuta all’adattamento alla nuova Honda, vive una stagione straordinaria in Moto3. Ottiene il primo podio al Mugello, poi ne arrivano subito altri due. Chiude l’anno al sesto posto in classifica. Nel 2017 migliora il suo rendimento, conquistando la quinta posizione al termine della stagione, con ben cinque podi annessi. L’anno seguente, a Brno, ottiene uno straordinario successo. In Thailandia l’esito è lo stesso, durante la stagione conquista altri quattro podi.

Termina l’annata in Moto3 a 42 punti di distanza da Jorge Martin, pilota della Pramac Racing. Successivamente arriva la chiamata del team Speed Up Racing in Moto2. Di Giannantonio conclude l’anno al nono posto nella classifica piloti, conquistando un podio a Brno, uno a Misano e vincendo il titolo di Rookie of the Year. Nel 2020, i podi conquistati sono quelli in Catalogna e Aragon. Va ad un passo dalla vittoria a Valencia, comanda la gara ma cade dalla moto sul più bello. I risultati della stagione appena terminata sono altalenanti: settimo posto finale, una vittoria e tre podi in sella alla Kalex del Federal Oil Gresini. Ora, per Di Giannantonio, è arrivato il momento di misurarsi nella massima categoria.

Di Giannantonio: “Mi hanno rubato tutte le moto, aiutatemi”
To Top