Cal Crutchlow Yamaha 2021
MotoGP News: ultime notizie sul Motomondiale

Crutchlow sostituto di Morbidelli in entrambi i GP dell’Austria e a Silverstone

La suggestione è diventata realtà. Il collaudatore di Yamaha Factory, tornerà in pista per i due eventi al Red Bull Ring e sul circuito britannico al posto dell’infortunato pilota italiano, che dal 2022 potrebbe approdare nella scuderia ufficiale dopo il via libera del team Petronas

Ormai il conto alla rovescia è iniziato. La MotoGP tornerà in pista tra poco più di una settimana e lo farà in Austria con un doppio appuntamento. Si parte l’8 agosto con il GP di Stiria e si proseguirà la settimana successiva con l’Austrian GP. In terra austriaca, poi, ci saranno alcuni graditi ritorni. Il primo, come noto, sarà quello di Daniel Pedrosa. Il collaudatore di KTM, infatti, ha accettato l’invito della propria scuderia a testare la moto in gara per agevolarne lo sviluppo in vista della prossima stagione. Diversa, invece, la motivazione che porterà anche un altro centauro a gareggiare dopo essere rimasto senza un posto da titolare quest’anno: Cal Crutchlow.

Il collaudatore di Yamaha Factory, infatti, è stato chiamato in causa dalla scuderia cliente del costruttore giapponese, Petronas, rimasta senza primo pilota per l’infortunio di Franco Morbidelli. L’intervento al ginocchio per il vicecampione del mondo in carica è andato bene, ma i tempi di recupero non sono così brevi, dato che sono stimati in almeno 8 settimane di convalescenza. L’italo-brasiliano, se tutto andrà come previsto, potrà tornare a gareggiare solo dopo il doppio appuntamento austriaco e quello di Silverstone, ma il team malese non vuole schierare il solo Valentino Rossi. Quella che inizialmente era una bellissima suggestione, dunque, è divenuta realtà in queste ore, con l’annuncio ufficiale anche da parte dello stesso Crutchlow, che si è detto entusiasta e impaziente di tornare in pista:

“E’ fantastico tornare a correre come collaudatore con Yamaha quest’anno e poter intervenire quando necessario è un bene per tutte le parti. Non vedo l’ora di correre per Petronas nei tre gran premi. Ovviamente non è nelle migliori circostanze e auguro a Franco un buon recupero. Spero che possa tornare forte dopo l’intervento al ginocchio”.

Crutchlow, dunque, è pronto per tornare in pista da protagonista, mentre Morbidelli potrebbe cambiare team alla fine di questa stagione. Da Petronas, infatti, sembrerebbe essere arrivato l’ok per il salto di scuderia per il vicecampione del mondo del 2020, che potrebbe gareggiare in Factory dal prossimo anno per sostituire Vinales e ricreare la coppia con Fabio Quartararo. Non sono più solamente indiscrezioni, dato che qualche conferma arriva proprio dal numero uno del team malese, Razali, che ha dato il via libera alla partenza del centauro italiano:

“Morbidelli in Yamaha? E’ un percorso del tutto naturale, è il suo sogno e non potremmo negargli questa possibilità. Ce lo ha chiesto e noi gli abbiamo già dato il via libera. Ora sarà una discussione tra Yamaha Factory e VR46 Aramco team”.

Crutchlow sostituto di Morbidelli in entrambi i GP dell’Austria e a Silverstone
To Top