calendario 2021
F1 News: ultime notizie sulla Formula 1

Calendario 2021: uscita la prima bozza. Saranno 23 i Gran Premi

Nella prossima stagione dovrebbero esordire Olanda e Vietnam. Assenti, per ora, Imola, Mugello, Nurburgring e Portimao. Out il Brasile

La Formula 1 si appresta a tornare subito in pista. Dopo l’avvincente gara di Portimao, vinta da Lewis Hamilton davanti a Bottas e Verstappen, con una Ferrari più competitiva, ora è la volta di un altro GP attesissimo. Quello di Imola. Una gara che si preannuncia tirata e particolare allo stesso momento. Soprattutto per l’organizzazione del weekend di corsa. Infatti sul circuito italiano non si girerà già dal giovedì, ma per vedere le monoposto in azione bisognerà attendere direttamente la giornata di sabato. Ci sarà una sola sessione di prove libere, seguite qualche ora dopo dalle qualifiche (ore 14:00). Domenica, invece, la gara scatterà alle ore 13:10. A proposito di programmi, la F1 guarda già al futuro e ha presentato alle squadre la prima bozza del calendario 2021.

Ovviamente non si tratta di un programma definitivo, che potrà essere rivisto e discusso ancora per lungo tempo. Ma qualche indicazione interessante la si può ricavare. A partire dal fatto che nella bozza di calendario 2021 non compare il Gran Premio del Brasile. Come noto, infatti, Interlagos non sarà più sede di gare di Formula 1 dal prossimo anno. Rimane in ballo la questione Rio, dove potrebbe sorgere un nuovo circuito, per la realizzazione del quale, però, servirebbe deforestare un’intera area verde. Di certo, la gara brasiliana non si svolgerà il prossimo anno, interrompendo una tradizione cui gli appassionati del circus sono più che affezionati.

Per il momento, oltre al Brasile, non sono presenti nemmeno i GP che hanno fatto il loro esordio o rientro nel mondiale 2020. Parliamo, ovviamente, del Mugello, di Portimao e del Nurburgring. Tutte piste che hanno regalato spettacolo e che sarebbero meritevoli di conferma, alla pari del GP di Imola che deve ancora disputarsi. Liberty Media, in realtà, ha fatto capire che nella seconda bozza di calendario 2021 uno o più di questi tracciati potrebbe essere preso in considerazione per la prossima stagione. Diamo, ora, uno sguardo agli appuntamenti già presenti nel futuro campionato del mondo.

Il calendario 2021, come da tradizione, si aprirà in Australia il 21 di marzo, per poi proseguire con il Bahrain la settimana successiva. A quel punto il circus si trasferirebbe in Cina, l’11 aprile, mentre il 2 maggio si avrebbe il tanto atteso esordio del Vietnam. Sette giorni dopo ci sarebbe la prima gara europea in Spagna. Due settimane di riposo e poi via al Gran Premio di Montecarlo il 23 del mese. Giugno, invece, esordirà con Baku e continuerà con la gara del Canada, seguita dalla lunga parentesi europea. Dopo la doppietta formata da Austria e Francia, spazio a Silverstone e Ungheria. Poi la pausa estiva prima del ritorno con Monza, Olanda e SPA tutte di un fiato a settembre. Si conclude, infine, con i due GP orientali di Singapore e Giappone, e le due gare a Sochi e Abu Dhabi.

Calendario 2021: uscita la prima bozza. Saranno 23 i Gran Premi
To Top