MotoGP News: ultime notizie sul Motomondiale

Brno a rischio, Silversone e Philip Island cancellati dalla MotoGP 2020

Il Gran Premio della Repubblica Ceca è a rischio per problemi economici e organizzativi. Intanto, Dorna annuncia la cancellazione delle gare in Inghilterra e Australia

La ripartenza si avvicina e i tempi si fanno sempre più stretti. Specialmente per decidere il calendario della MotoGP 2020. SI lavora alacremente per tentare di capire se si potrà sbarcare in altri continenti oltre all’Europa. Al momento si tratta di una mission impossible, anche se la Dorna ci spera fino all’ultimo. Il problema, però, riguarda anche il Vecchio Continente. Dall’Austria è arrivato il via libera per la Formula 1 e la MotoGP si aggregherà per svolgere un doppio appuntamento sul Red Bull Ring. Ma alcune tappe europee potrebbero essere cancellate. Vedasi Brno.

La situazione in Repubblica Ceca, infatti, non sembra essere troppo chiara. Il problema, oltre che organizzativo per l’emergenza Coronavirus, è diventato anche di tipo economico. Questo perché si ipotizza un Gran Premio di Brno a porte chiuse, il che porterebbe a una perdita ingente di introiti per il circuito. Inoltre, non è ancora stato raggiunto un accordo per l’organizzazione dell’evento nel 2021.

Secondo la bozza di calendario 2020 elaborata da Carmelo Ezpeleta, l’intenzione sarebbe quella di ripartire in Spagna il 19 luglio, a Jerez de la Frontera. Le tappe sul circuito andaluso sarebbero due, consecutive. Il terzo round, invece, si sarebbe dovuto svolgere proprio a Brno, per poi trasferirsi in Austria per il doppio GP di Spielberg. Ma al momento resta tutto in discussione, come confermato dal sindaco della città ceca, Marketa Vankova. La decisione definitiva, ha spiegato il primo cittadino, sarà presa entro e non oltre 14 giorni. Sul piatto, resta anche la volontà di trovare l’accordo per la stagione 2021, una sorta di risarcimento per le porte chiuse dell’eventuale edizione 2020.

Ma se Brno è a rischio, Silverstone è definitivamente saltato. Il Gran Premio della Gran Bretagna 2020 non si disputerà a causa della pandemia da Covid-19. Si tratta di una delle tappe europee più prestigiose del motomondiale. Il GP, che doveva disputarsi nel weekend del 30 agosto, non avrà luogo dopo 43 anni consecutivi di corse.

Stessa sorte per una delle gare più caratteristiche della MotoGP: il Gran Premio d’Australia. In Oceania si è corso senza soluzione di continuità dal 1989. Inoltre, il circuito di Philip Island è l’unica pista in a ospitare l’Australian GP dal 1997. In attesa di definire la sorte di Brno, dunque, le cancellazioni dei due eventi sono state ufficializzate e annunciate ai tifosi dal CEO di Dorna, Ezpeleta:

“Ci rattrista dover annunciare la cancellazione di questi eventi emblematici e il motivo è legato ai problemi logistici e operativi derivanti dalla pandemia di coronavirus e dalla riorganizzazione del calendario. Silverstone e Phillip Island sono sempre stati due degli appuntamenti più emozionanti della stagione. Entrambe le piste non vengono mai a meno alla promessa di offrire alcune delle gare più vicine al nostro campionato”

Brno a rischio, Silversone e Philip Island cancellati dalla MotoGP 2020
To Top