Bottas Qualifiche Monza 2021
Senza categoria

Bottas in pole per la Sprint Race. Decimo Giovinazzi

Il finlandese della Mercedes, che partirà ultimo domenica per la sostituzione della Power Unit, è stato il più veloce nelle sessioni di qualifica del venerdì, davanti ad Hamilton e Verstappen. Solo settima e ottava le Ferrari, con qualche problema tecnico per la Rossa di Leclerc

Siamo a casa. Monza, patria per eccellenza dell’automobilismo e della velocità. Circuito storico e velocissimo, sul quale le Formula 1 sfrecciano raggiungendo velocità pazzesche sui lunghi rettilinei e le curve da percorrere praticamente a gas spalancato. Si arriva dal GP di Olanda, nel quale Max Verstappen ha trionfato davanti alla marea orange, con tanto di sorpasso in classifica iridata su Lewis Hamilton. Ma quando si tratta di piste in cui bisogna mettere a dura prova il propulsore, Mercedes riesce a tirare fuori il meglio di sé, come successo oggi in qualifica. Sessione andata in scena di venerdì perché in Italia avrà luogo la seconda Sprint Race della stagione, che partirà domani alle ore 16:30. Davanti a tutti ci sarà Valtteri Bottas.

A sorpresa il finlandese della Mercedes è riuscito a concludere la Q3 con il giro secco più veloce, dopo aver terminato sempre alle spalle di Hamilton in Q1 e Q2. Una soddisfazione, però, che sarà marginale, in quanto Bottas dovrà partire dal fondo della griglia di partenza domenica, a prescindere dal risultato che otterrà domani in Sprint Race. Questo per aver cambiato la propria power unit, la quarta in stagione su tre concesse dal regolamento. Alle spalle dello scandinavo si è piazzato il compagno di scuderia, a meno di un decimo di secondo dal miglior tempo. Subito dietro le due Frecce d’Argento, poi, troviamo Verstappen, a circa 4 decimi dal leader della classifica.

Ottima la qualifica delle due McLaren, che sembrano aver ritrovato potenza e velocità a Monza. Quarto ha chiuso Lando Norris, non troppo lontano da Bottas e piuttosto vicino alla terza piazza di Verstappen, mentre Ricciardo segue in quinta posizione. Sesto si è posizionato il vincitore del GP di Monza del 2020: Pierre Gasly. La sua Alpha Tauri si è dimostrata competitiva anche quest’anno, tanto da chiudere a meno di un secondo dal miglior tempo di sessione e colorando di fucsia qualche settore nel corso della Q3. Sintomo che la monoposto di Faenza può giocarsela con i top team anche in casa. Discorso a parte, invece, va fatto per le due Ferrari. Charles Leclerc ha accusato alcuni problemi al freno-motore nel corso della Q1, mai del tutto risolti.

Il monegasco ha chiuso ottavo a circa un secondo da Bottas ed è stato preceduto da Carlos Sainz Jr, settimo e più rapido del compagno di squadra di pochi centesimi di secondo. Da segnalare l’ottima qualifica, ancora una volta, di Antonio Giovinazzi, meritevole, per quel che sta facendo di recente in Alfa Romeo, di una conferma in Formula 1. Scatterà decimo nella Sprint Race, ma in Q2 era addirittura settimo. Fuori dalla Top 10, invece, le due Aston Martin di Vettel, undicesimo, e Stroll, dodicesimo. Male anche le Alpine, rispettivamente tredicesima, con Alonso, e quattordicesima, con Ocon. Chiude la griglia di partenza la HAAS di Mazepin.

Bottas in pole per la Sprint Race. Decimo Giovinazzi
To Top