MotoGP Aragon 2021 Pecco Bagnaia
Senza categoria

Bagnaia, la prima volta è arrivata! Trionfo ad Aragon

Il pilota della Ducati ha vinto il GP di Aragona dopo un duello mozzafiato con Marc Marquez, secondo. Completa il podio Joan Mir. Foggia vince in Moto 3, Raul Fernandez in Moto 2

La prima volta non si scorda mai. Oggi è finalmente il giorno di Pecco Bagnaia in MotoGP, dopo tante gare in cui il primo posto è solo stato sfiorato nella classe regina. Ma andiamo con ordine. Al via il ducatista scatta molto bene, mentre Jack Miller e Fabio Quartararo partono leggermente più lenti. Ottimo lo spunto di Marc Marquez, che si mette immediatamente all’inseguimento dell’italiano. Nelle retrovie, Vinales sgondola un po’ con l’Aprila, mentre Rossi fatica nel primo giro a trovare il ritmo. La gara si sviluppa su piani piuttosto regolari per quel che riguarda i primi due, mentre gli inseguitori riescono a tenere il passo solo per i giri iniziali.

Miller, infatti, abbandona presto l’idea di rimanere incollato agli scarichi di Bagnaia e Marquez, alla pari di Aleix Espargarò e Joan Mir, che si accontenta di lottare per il podio. Perde rapidamente quota, invece, Quartararo, che inizia ad accusare problemi con gli pneumatici e ad avere poca aderenza in pista, nonostante sia a pari mescola di tutti gli altri. Eccezion fatta per Johann Zarco, che monta una media all’anteriore, tutti i restanti piloti hanno optato per la hard, specie a seguito di quanto accaduto a Silverstone 14 giorni fa. Anche Enea Bastianini riesce, dopo uno spettacolare duello con Nakagami, a superare il leader della classifica mondiale, che limiterà i danni accontentandosi dell’ottavo posto.

Davanti Marquez rimane a stretto contatto con Bagnaia, seguendolo e studiandolo fino a tre giri dalla fine. Alle loro spalle, invece, Miller va largo in curva 1, lasciando passare sia Espargarò che Mir, il quale approfitta subito per scavalcare anche l’Aprilia e conquistare il gradino più basso del podio. Mancano tre tornate e la miccia per il duello finale si accende. Marquez prova a innervosire Bagnaia con ripetuti attacchi, che, per un motivo o per un altro, risultano sempre inefficaci, con il ducatista pronto a incrociare le traiettorie e riprendersi la leadership del GP di Aragona. Anche nell’ultimo assalto, il centauro iberico finisce per andare molto largo, regalando così qualche decimo all’italiano.

Sull’ultimo rettilineo Bagnaia respira e va a girare per primo alla curva che porta sul traguardo: la vittoria numero 1 della sua carriera in MotoGP non può sfuggirgli più. Il torinese vince davanti a Marquez e Mir. Ottimo sesto posto per Enea Bastianini, che beffa anche Brad Binder, settimo. In Moto 3 anche sventola altissimo il tricolore, con la vittoria di Dennis Foggia, che riapre così il mondiale, davanti a Oncu e Sasaki. Caduti, invece Garcia e Acosta. In Moto 2 dobbiamo segnalare, invece, l’out di Marco Bezzecchi. Vince Raul Fernandez davanti a Gardner e Augusto Fernandez. Sesto Fabio Di Giannantonio, migliore degli italiani.

Bagnaia, la prima volta è arrivata! Trionfo ad Aragon
To Top