Austria Circuito
MotoGP News: ultime notizie sul Motomondiale

Austria e Stiria, non ci saranno limitazioni per i tifosi vaccinati o negativi

Nel doppio appuntamento sul Red Bull Ring, che andrà in scena dopo la pausa estiva, il pubblico che avrà effettuato la vaccinazione o il tampone potrà entrare senza alcuna limitazione. Resta, invece, il regime di bolla per piloti, meccanici e addetti ai lavori

La MotoGP è in pausa al pari della Formula 1. Entrambe torneranno in pista nel prossimo weekend, rispettivamente con il Gran Premio di Germania e quello di Francia. Nell’ultimo appuntamento con il Motomondiale, Miguel Oliveira ha trionfato in Catalogna, precedendo Zarco e Miller. Retrocesso di due posizioni, per doppia penalità di tempo da tre secondi ciascuna, Fabio Quartararo. Il francese non è stato particolarmente fortunato, dato che nel finale di gara gli si è aperta la tuta ed è stato costretto a lanciare via la pettorina protettiva. Un comportamento criticato da più parti e che ha indotto i giudici di corsa a punire ulteriormente il transalpino, con la seconda penalità sul tempo di GP. Ma il pilota della Yamaha proverà a tornare davanti nel corso del resto del campionato, compreso il doppio appuntamento in Austria.

Ricordiamo, infatti, che la MotoGP, come anche la Formula 1, correrà per ben due volte sul Red Bull Ring. Una soluzione già adottata in passato per non perdere troppi appuntamenti rispetto a quelli prefissati nel calendario stilato prima della partenza del Motomondiale. Potrebbe accadere anche con Misano, dato che il Gran Premio della Malesia è fortemente a rischio a causa della Pandemia da Coronavirus. I due GP verranno rispettivamente chiamati Gran Premio d’Austria e Gran Premio di Stiria, dal nome della regione che ospita il circuito. Rispetto alla passata stagione, però, ci sarà una novità non da poco conto: il ritorno del pubblico sugli spalti.

Passi avanti nel combattere la crisi sanitaria globale ne sono stati fatti. Non è un caso che già in appuntamenti precedenti a quello austriaco siano tornati i tifosi ad affollare, seppur a ranghi ridotti, le tribune di alcuni autodromi. Bene, anche in Austria ci saranno. Questo perché dall’estate le restrizioni nel paese d’oltralpe saranno allentate di parecchio, consentendo l’ingresso ai due eventi sportivi senza limitazioni. Ma c’è una condizione fondamentale. Chi si reca al Red Bull Ring dovrà aver completato il proprio ciclo vaccinale o essere risultato negativo a un tampone molecolare nelle ore precedenti al weekend di gara. Altrimenti non si verrà ammessi al circuito.

Ottime notizie, dunque, quelle annunciate da Dorna, per il GP d’Austria e quello di Stiria che si correranno rispettivamente l’8 e il 15 agosto. Restano, invece, regole più serrate per gli addetti ai lavori. Piloti, ingegneri, meccanici e tutti coloro che avranno accesso al Paddok dovranno sottostare al regime di bolla, esattamente come accaduto finora. Questo per far sì che entrambe le gare possano svolgersi in totale sicurezza. Ma il vedere le tribune quasi totalmente occupate è un gran passo verso il ritorno a una normalità che manca da oltre un anno.

Austria e Stiria, non ci saranno limitazioni per i tifosi vaccinati o negativi
To Top