Aragon GP
MotoGP News: ultime notizie sul Motomondiale

Aragon GP, trionfo Rins. Mir nuovo leader del mondiale, sprofonda Quartararo

Lo spagnolo della Suzuki vince davanti ad Alex Marquez e Joan Mir. Quarto Vinales, sesto e settimo Morbidelli e Dovizioso. Quartararo fuori dai punti. In Moto 3 vince Masia in rimonta, in Moto 2 trionfa Lowes davanti a Bastianini, nuovo leader del mondiale

Quante emozioni nell’Aragon GP. Dopo una sola settimana di pausa, la classifica della MotoGP ha subito ulteriori scossoni e ora ha un nuovo padrone: Joan Mir. Lo spagnolo della Suzuki non ha mai vinto in questo mondiale, ma la costanza nei risultati lo sta premiando. La gara, invece, ha visto il trionfo dell’altro pilota della scuderia di Davide Brivio: Alex Rins. Ma andiamo con ordine. Al via Fabio Quartararo e Franco Morbidelli partono bene, ma finiscono larghi in curva 1. Ne approfitta Maverick Vinales, che prova a sfruttare la soft all’anteriore per fuggire via. In un paio di giri sono già 9 i decimi che separano il centauro Yamaha dal leader della classifica mondiale.

Alle loro spalle, intanto, iniziano a risalire Alex Marquez, partito un po’ a rilento, e Rins, che dopo pochi giri è già sulla coppia di Yamaha Petronas. Subito dietro lo spagnolo della Suzuki c’è il compagno di squadra, Mir. Rins ci mette poco a liberarsi di Morbidelli e Quartararo. Il francese, a quel punto, inizia ad accusare gravi problemi con la moto, forse dovuti alle gomme, e la discesa verso le zone basse della classifica è inesorabile. Chiuderà addirittura fuori dalla zona punti, in diciottesima posizione. Un brutto colpo in ottica iridata, specie se si pensa che settimana prossima si ricorrerà sulla stessa pista. L’Aragon GP, invece, si mette bene per Rins, che attacca Vinales e scappa via.

Andrea Dovizioso, dopo aver superato a sua volta Quartararo, si attesta sulla settima posizione, guadagnata a qualche giro dal traguardo grazie al sorpasso su Jack Miller. L’altra Ducati Pramac, quella di Franco Bagnaia, invece, ha presto finito la corsa per una scivolata del pilota italiano. Davanti Mir recupera terreno su Vinales e riesce a conquistare la posizione sul pilota della Yamaha, realizzando momentaneamente uno splendido uno-due Suzuki. Ma risale come un forsennato Alex Marquez, che prima conquista il podio scavalcando a sua volta Vinales e, poi, si sbarazza di Mir puntando dritto il primo posto. La Honda sembra aver ritrovato smalto negli ultimi gran premi, specie in questo emozionante Aragon GP. Nelle fasi finali, Marquez si avvicina a Rins e sembra averne di più.

Ma un errorino in percorrenza nell’ultimo curvone prima del traguardo rischia di far cadere il fratello di Marc. Uno spavento al penultimo giro che fa sì che il giovane della Honda HRC si accontenti del secondo gradino del podio, rinviando la festa per la prima vittoria. Rins trionfa nell’Aragon GP davanti a Marquez e Mir. Da registrare il quinto posto di Nakagami, che ha sopravanzato all’ultimo giro Franco Morbidelli, sesto. Dovizioso, settimo, si porta a -15 dalla vetta, in un mondiale che rimane apertissimo. In Moto 3 vince Jaume Masia al termine di una rimonta pazzesca dal 17esimo posto. In Moto 2, vince Lowes, ma la notizia è il secondo posto di Bastianini in rimonta dalla 12esima piazza. Un podio che vale la leadership del mondiale. Peccato per le cadute di Bastianini, Marini e Di Giannantonio.

Aragon GP, trionfo Rins. Mir nuovo leader del mondiale, sprofonda Quartararo
To Top