AndaluciaGP
MotoGP News: ultime notizie sul Motomondiale

AndaluciaGP, dominio Quartararo. Secondo Vinales, terzo un eterno Rossi

Il francese si ripete sul circuito Angel Nieto, dominando dal primo giro. Alle sue spalle Vinales, terzo Rossi, a più di un anno dall’ultimo podio. Rammarico per Bagnaia e Morbidelli, out sul più bello per problemi tecnici. Tripletta azzurra in Moto 2. Suzuki vince in Moto 3, terzo Vietti

Stesso circuito, stesso vincitore a meno di una settimana dal GP di Spagna. Almeno per il primo posto il risultato non è cambiato. Rivince Fabio Quartararo, dominando l’AndaluciaGP dal primo all’ultimo giro. Il circuito Angel Nieto porta particolarmente fortuna al francese, che già dal via fa capire che non resterà nulla al resto dei piloti, se non le altre due posizioni del podio. Dietro di lui, invece, è gara vera e all’inizio a dominare la scena sono gli italiani. L’unica eccezione è rappresentata da Maverick Vinales, che entra in difficoltà dopo qualche tornata, perdendo le posizioni da podio.

Sorprende l’avvio di gara di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia sembra in palla sin dallo scatto sulla griglia, anche grazie alle modifiche apportate sulla moto nel corso del weekend. Il passo di Quartararo è inimitabile, ma le prime tornate sono caratterizzate da un ritmo che permette al Dottore di tenere il secondo posto senza troppi patemi d’animo. Alle sue spalle, però, risalgono gli altri italiani, specialmente Bagnaia e Morbidelli che, dopo la caduta di Jack Miller e la crisi di Vinales, riescono a mettersi all’inseguimento del nove volte campione del mondo. Faticano le Ducati ufficiali, con Petrucci che finisce nel ghiaione, terminando l’AndalusiaGP in anticipo. Dovizioso chiuderà solo sesto.

Il più in forma degli italiani dopo 13 giri sembra Bagnaia, che attacca Rossi e si porta in seconda posizione, mantenendo un ritmo paragonabile a quello di Quartararo. Dietro la Pramac, Rossi inizia a battagliare con Morbidelli, ma al 17esimo passaggio sul traguardo iniziano i colpi di scena. La Yamaha Petronas del pilota romano si ferma sul rettilineo davanti ai box per un problema al motore. Stesso punto e stessa dinamica di Rossi della settimana scorsa. Pochi giri e la Ducati di Bagnaia inizia a perdere olio dal motore. AndaluciaGP terminato per i due azzurri. Rossi, rimasto solo al secondo posto, inizia ad avere problemi al posteriore e Vinales ne approfitta per riportarsi nei tubi di scarico del Dottore.

Risale anche Nakagami, che porterà la sua Honda LCR a un passo dal podio. Inizia, dunque, un bellissimo duello a suon di incroci e staccate al limite tra i compagni di Yamaha Factory. Valentino resiste fino al penultimo giro e Vinales approfitta dell’unico errore dell’italiano per passare e prendere distanza per congelare il secondo gradino del podio. Fabio Quartararo vince l’AndaluciaGP, davanti a Vinales, vero deluso della gara, e a Rossi, che riguadagna il podio dopo un anno, tre mesi e 14 giorni dall’ultima volta in Texas nel 2019. Decimo il fratello di Marc Marquez, Alex. In Moto 2 si segnala la tripletta tutta italiana: vince Bastianini davanti a Marini e Bezzecchi. In Moto 3, invece, domina Suzuki, con Celestino Vietti a chiudere il podio.

AndaluciaGP, dominio Quartararo. Secondo Vinales, terzo un eterno Rossi
To Top