Alfa Romeo Racing
MotoGP News: ultime notizie sul Motomondiale

Alfa Romeo-Andretti, trattativa saltata. Ferrari fiduciosa per il Messico

La contrattazione tra la scuderia italo-svizzera e Michael Andretti è sfumata sul più bello. Sainz e Leclerc si dicono ottimisti per il GP sudamericano, date le caratteristiche del circuito simili a quelle di Monaco

Siamo nel weekend di gara finalmente. Discorso valido per la Formula 1, che girerà sul circuito del Messico, ma estendibile anche alla MotoGP, che correrà a Portimao, dove il grande assente sarà Marc Marquez. Lo spagnolo è ancora alle prese con il recupero dalla commozione cerebrale rimediata in un incidente in allenamento. Le quattro ruote più veloci al mondo, invece, daranno vita a un GP che si prospetta di grande interesse. Specie per quel che riguarda la lotta per il mondiale tra Hamilton e Verstappen. Si parla già di strategie ed eventuali ordini di scuderia per Bottas e Perez, anche se Vettel chiede a gran voce di evitare che arrivino per il messicano, che corre il Gran Premio di casa e dovrebbe poter lottare liberamente, secondo il tedesco, per la vittoria. Grande fiducia anche per le motorizzate Ferrari, tra cui Alfa Romeo.

A proposito della scuderia italo-svizzera, è giunta come una doccia gelida la notizia della trattativa saltata con Andretti. Come noto, infatti, è stata impostata da qualche mese una contrattazione tra Michael Andretti e Sauber per far sì che le quote di maggioranza della squadra potessero essere acquisite da un socio di un certo valore economico, rilevandole dal gruppo svedese che, ad oggi, possiede la maggior parte del pacchetto azionario. Ma quando le cose sembravano filare lisce, Alfa Romeo e Andretti hanno fermato tutto a un passo dalla firma. Queste le spiegazioni sul salto della trattativa da parte di Michael Andretti:

“Le possibilità sono crollate nelle fasi finali della trattativa. Ho sempre detto che l’affare si sarebbe fatto alle giuste condizioni, e semplicemente le condizioni non erano quelle giuste, quindi ci guarderemo attorno in cerca di nuove opportunità”.

Alfa Romeo e Sauber, dunque, dovranno ricominciare tutto l’iter di ricerca dall’inizio se vogliono trovare un nuovo socio di maggioranza entro qualche anno. Tornando all’attualità, invece, Ferrari si dice piuttosto ottimista, seppur nei limiti del realismo, di poter ottenere grandi risultati in Messico. Questo a causa delle caratteristiche della pista intitolata ai fratelli Rodriguez, molto simili a quelle di Monaco, per le sue curve tecniche e piuttosto lente. Come nel Principato, dunque, le Rosse di Leclerc e Sainz potrebbero adattarsi facilmente al tracciato e dare il meglio di sé, sfruttando anche la Power Unit aggiornata nel corso degli ultimi Gran Premi. Questo il pensiero del pilota monegasco:

“Dovremo comunque sostenere una buona gara, soprattutto se guardiamo alle squadre impegnate nel midfield. Il pacchetto ad alto carico aerodinamico ha sempre funzionato bene sulla nostra vettura, sia a Monaco che a Budapest. Ecco perché penso che saremo competitivi”.

Alfa Romeo-Andretti, trattativa saltata. Ferrari fiduciosa per il Messico
To Top